Oratorio di Sant'Antonio dei Cavalieri de' Nardis

L'Aquila - Edificio di culto

Situato nel Quarto (quartiere) di San Marciano, fu edificato ad opera della famiglia Nardis attorno alla metà del XVII secolo. È tradizione che la chiesa sia stata costruita intorno a un'edicola con un dipinto "miracoloso" di Sant'Antonio di Padova, opera di Francesco Bedeschini, lo stesso affresco domina ancora oggi l'altare maggiore. L'edificio rimase gravemente danneggiato dal terremoto del 1703 in seguito al quale, nel XVIII secolo, si susseguirono importanti interventi di restauro, tra cui la sostituzione del soffitto voltato con uno ligneo ad opera di Ferdinando Mosca. All'interno, particolare importanza ha il paliotto composto di ventisette piastrelle di maiolica di Castelli raffigurante santi.



Via San Marciano, L'Aquila

Modifica consenso Cookie