Veneto
  1. ANSA.it
  2. Veneto
  3. Tragedia al Rally, muore d'infarto ma salva figlia

Tragedia al Rally, muore d'infarto ma salva figlia

Pilota colpito da malore riesce ad accostare auto, gara sospesa

Il primo rally assieme, seduti fianco a fianco, bruciando nello stesso attimo curve e respiri. Ma anche l'ultimo, il gesto finale di generosità di un padre per la figlia Alessia Bortignon, 21 anni. Quando ha sentito la morsa dell'infarto che gli stringeva sempre più il cuore bloccandogli il fiato, l'ultimo pensiero di papà Michele, 51 anni, di Romano d'Ezzelino, è stato per lei: ha raccolto le ultime forze per accostare la macchina a lato strada, prima di lasciarsi morire. Salvando così la ragazza dalle conseguenze di un impatto violento della vettura. La tragedia è avvenuta oggi nella tappa di trasferimento a conclusione della prova speciale 3 Recoaro Mille, nell'ambito del 17/o Rally Storico Campagnolo. Bortignon era alla guda di una Ford Escort Rs d'epoca, al suo fianco la figlia in qualità di navigatrice.

Era la prima volta che l'uomo, metalmeccanico con la passione delle auto, riprendeva in mano il volante dopo molte manciate di anni di inattività. Lo aveva voluto fare proprio per assecondare la passione di Alessia, anche lei iscritta al Team Bassano. E' stata proprio la voglia di vivere assieme l'esperienza della velocità a spingere Alessia a chiedere al padre di rispolverare in un duo inedito la vecchia passione di pilota. A dare l'allarme, facendo partire i soccorsi, è stato proprio il team degli organizzatori della gara, notando con il gps che la vettura della coppia si era inspiegabilmente fermata a bordo marciapiede. In pochi minuti sul posto sono arrivate due ambulanze e un elicottero per l'eventuale trasporto in ospedale. Tutti i tentativi di rianimare Bortignon sono stati inutili. L'uomo è morto a pochi passi dalla sua auto. A rendesi conto della tragedia è stato anche il figlio 13enne che aspettava il papà nel box di sosta della società rallistica e che ha capito dai volti preoccupati dei meccanici che qualcosa non andava. Nell'esprimere la loro vicinanza ai familiari del pilota "in questo particolare momento", gli organizzatori della rassegna hanno annunciato in serata che la manifestazione sarà sospesa ma non annullata poichè è già stata disputata più di metà delle prove in programma.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA



    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie