• Cortina: via mondiali, Bassino-Brignone caccia all'oro

Cortina: via mondiali, Bassino-Brignone caccia all'oro

Le azzurre subito in pista nella combinata: "Attenti a noi due"

A Cortina non c'è il pubblico ma l'adrenalina non manca in casa Italia che nella combinata donne schiera due punte di diamante come Federica Brignone e Marta Bassino, "pronte a dare il 100 per cento" e tra le favoritissime, "ma attenti anche a Petra Vlhova, Michelle Gisin e Mikaela Shiffrin", dicono all'unisono.
    La conferenza stampa della vigilia è in modalità 'pandemia', scorre sui social, con le azzurre collegate dalle rispettive stanze d'albergo. "Sto molto bene, chiaramente andando sempre più vicini alle gare c'è un po' di emozione e di tensione che si fa sentire - le parole di Marta Bassino - Comunque sono tranquilla. Ci hanno invertito lo slalom, sarà un po' diverso, spero che il tempo ce lo permetta. Penso di essere pronta, sappiamo tutti che il mondiale è una gara secca e come va va sicuramente mi sento pronta per affrontare tutto".
    "Sto sempre meglio, mi sento bene - le parole di Federica Brignone - Se cominciare con la combinata è Un vantaggio? non saprei. E' la gara di un giorno, devo azzeccare tutto e deve funzionare tutto nel modo giusto. Per noi importante essere qui e dare il massimo. Spero di riuscire a mettere tutto quello che ho e a esprimere sugli sci il mio 100 per cento e mettere il giusto atteggiamento".
    Le due azzurre si mettono nel novero delle favorite a vicenda ed entrambe indicano in "Gisin e Vlhova, ma anche Mikaela Shiffrin" le avversarie da battere. "Nella combinata femminile c'è un livello incredibile - sottolinea Brignone che la scorsa stagione è stata tra le protagoniste della specialità - Domani sarà difficile. E' la gara di un giorno, quello che è successo prima non conta. bisogna essere fortissime in slalom e in superg. Si riparte da zero, come sempre d'altra parte".
    Combinata a parte (per la quale è stata decisa l'inversione delle specialità, per cui si comincia con lo slalom e poi ci sarà il super G), Marta Bassino non nasconde di puntare molto sulla prova di gigante iridata. "Il gigante è la gara a cui tengo di più - le parole della piemontese - Ma sono tutte gare in cui posso giocarmela e quindi darà il massimo in tutte". Fare bene in tutto è anche l'obiettivo di Federica: "Faccio quattro discipline e alla fine non punto su niente, cercherò di ottenere il massimo in tutte le gare che farò - dice - devo sciare al mio 100 per cento altrimenti non ho chance. Devo cercare di mettere il mio massimo".
    L'assenza di Sofia Goggia non carica di ulteriori responsabilità le azzurre: "Non possiamo rimpiazzarla - sottolinea Brignone - perdiamo una pedina importante. L'Italia già contava su di noi e continuerà a contare". Guarda ai suoi obiettivi Marta Bassino: "Manca e mancherà - dice - ma io ho le mie discipline e mi sento responsabile del mio. Non devo avere per questo più responsabilità perché lei non c'è. Io ho miei obiettivi e porto avanti la mia sciata e le mie gare".
    Il mondiale di casa sarà senza pubblico causa covid. "Cortina è diversa in questi giorni - dice la Brignone - Non è la stessa cosa. Saranno emozioni che ci porteremo dietro per sempre, però con il pubblico avremmo potuto vivere momenti indimenticabili che probabilmente non vivrò mai perché era un grande evento in Italia".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie