ANSAcom
  • Conai e Anci, in 2 mesi progetti al Sud per 115 milioni
ANSAcom

Conai e Anci, in 2 mesi progetti al Sud per 115 milioni

Italia eccellenza nel riciclo di imballaggi ma gap tra regioni

ROMA ANSAcom

Con 189 comuni del Mezzogiorno coinvolti, progetti per 115 milioni di euro elaborati e presentati in 60 giorni e 1.775 soluzioni previste, Conai - Consorzio Nazionale Imballaggi e Anci - Associazione Nazionale dei Comuni Italiani puntano a usare i fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza per colmare il ritardo del Mezzogiorno nella raccolta differenziata. "Aiutiamo i Comuni del Sud a presentare progetti per avere una raccolta di qualità sempre migliore" spiega il presidente di Conai, Luca Ruini, durante un ANSAIncontra.

"Vogliamo supportare i comuni, soprattutto quelli piccolissimi e piccoli che non hanno tecnici adeguati per fare questa operazione", sottolinea il il presidente del Consiglio nazionale Anci, Enzo Bianco. Ecco quindi un progetto che vede, da una parte, la comunicazione sui finanziamenti disponibili con un tour regione per regione che ha già toccato Puglia, Sicilia e Calabria e, dall'altra parte, l'assistenza tecnico-amministrativa. "Abbiamo costituito una struttura tecnica di sostegno che aiuterà a sapere quali sono i finanziamenti, a preparare i progetti e poi nelle fasi di superamento delle difficoltà", aggiunge Bianco. Il coordinatore di questa struttura tecnica, Antonello Antonicelli, spiega che è stata organizzata "un'attività di coordinamento strutturata e costante" fino all’avvio delle attività.

Le soluzioni presentate vanno da 1.290 mini isole ecologiche recintate a 83 centri comunali di raccolta di piccole e grandi dimensioni e prevedono anche ecocompattatori e strumentazioni informatiche Iot per il passaggio alla tariffazione puntuale in grado di "premiare i cittadini virtuosi e incentivare quelli meno attenti a fare la raccolta differenziata", come illustra il responsabile per Conai dei piani di sviluppo della raccolta differenziata al Centro Sud, Fabio Costarella. L'obiettivo è rafforzare i risultati avanzati dell'Italia nella raccolta differenziata che vedono, per esempio, una quota del 73% di riciclo di imballaggi nel 2020 a fronte di un obiettivo dell'Europa del 65% entro il 2025 e ridurre i divari nel Paese. Secondo uno studio Conai sono 165 gli impianti necessari nel Sud Italia per chiudere il cerchio della raccolta differenziata e servono oltre 2,1 miliardi di euro per realizzarli. In questo contesto, "il Pnrr - per Ruini - è un'occasione unica. In passato ci si lamentava che mancavano le risorse, ora le risorse ci sono".

In collaborazione con:
CONAI

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie