In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

Il Kazakhstan rimpatria un gruppo di cittadini dalla Siria

'Persone coinvolte in attività terroristiche saranno perseguite'

ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 FEB - Il Comitato per la Sicurezza Nazionale della Repubblica del Kazakhstan, in collaborazione con il ministero degli Affari Esteri della Repubblica del Kazakhstan e con il supporto degli Stati Uniti e di altri partner internazionali, ha effettuato un'operazione per rimpatriare un gruppo di propri cittadini dalla Siria. Il gruppo è composto da quattro uomini, una donna e sette bambini, di cui due orfani. Lo riferisce il ministero in una nota.
    In conformità con la legislazione nazionale e con gli impegni internazionali, le persone coinvolte in attività terroristiche saranno perseguite. Gli orfani vengono affidati alle cure di parenti stretti e il governo garantirà loro tutta l'assistenza necessaria. Alle donne e ai bambini verranno assicurati programmi di riabilitazione e risocializzazione.
    L'operazione di rimpatrio di cittadini da zone di attività terroristiche, sanzionate dal presidente del Kazakhstan Kassym-Jomart Tokayev, è la continuazione dell'operazione Zhusan, avviata su iniziativa del primo presidente, Elbasy Nursultan Nazarbayev. (ANSA).
   

In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

Modifica consenso Cookie