Economia

Borsa: Europa resta negativa con Wall Street aperta in calo

Stime Fmi su economia non bastano a incoraggiare. Male le banche

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - Rimangono in rosso le principali Borse europee dopo l'apertura negativa di Wall Street e nonostante un'accelerazione dell'economia europea rilevata dal Fmi per quest'anno. Negli Usa intanto i dati sui prezzi delle case a maggio risultano in rally, con l'aumento maggiore in trent'anni, mentre per i beni durevoli a giugno gli ordini hanno visto un aumento, ma inferiore alle attese degli analisti. I mercati d'altra parte guardano soprattutto alla riunione della Fed dell'indomani per le questioni di politica monetaria, dopo che la Bce ha scelto di non affrettare il percorso di allentamento degli aiuti per la crisi da Covid 19. Guardingo l'oro (+0,2%) a 1.801 dollari l'oncia.
    L'indice d'area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,45%, sotto il peso soprattutto di energia e finanza. In rosso tutti i petroliferi, con tonfi di Neste Oyj (-8,4%) e Aker (-3%), mentre il greggio gira in leggero positivo (+0,1%) a 72 dollari al barile. Praticamente tutte in perdita le banche, in particolare Commerzbank (-3,9%) e Ing (-2,7%). Tra le industrie, nell'estrattivo pesanti più degli altri Rio Tinto (-2,3%) e Glencore (-2%). Male le auto, a cominciare da Bmw (-2,1%) e Daimler (-1,9%). Qualche spiraglio tra i farmaceutici, ad esempio per Genus (+1,7%) e Sartorius (+1,3%), mentre la maggioranza è in discesa, da MorphoSys (-8,3%) a Argenx (-3,2%).
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie