Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Un film al giorno
  4. Weekend al cinema, il ritorno di Clint Eastwood

Weekend al cinema, il ritorno di Clint Eastwood

Escono anche Re Granchio e Scompartimento n.6

ROMA - Sono numerosi anche questa settimana i titoli che approfittano della finestra d'inizio settimana per avere visibilità nel diluvio di titoli in programmazione. E' il caso del suggestivo documentario di Pappi Corsicato POMPEI. EROS E MITO, del coraggioso dramma di Costanza Quatriglio TRAFFICANTE DI VIRUS dedicato al presunto scandalo che coinvolse senza motivo la scienziata Ilaria Capua (sullo schermo impersonata da Anna Foglietta), della commedia di e con Edoardo Leo LASCIARSI UN GIORNO A ROMA, del documentario di Antongiulio Panizzi THE GIRL IN THE FOUNTAIN, appena visto al festival di Torino con Monica Bellucci nei panni dell'icona Akita Ekberg. Dal 2 dicembre in sala:

- CRY MACHO di e con Clint Eastwood e con Eduardo Minetti, Natalia Traven, Dwight Yoakam, Fernanda Urrejola, Horacio García Rojas, Brytnee Ratledge. A metà tra road movie e romanzo di formazione, è una sorta di postilla al testamento spirituale di uno dei maggiori cantori dello spirito americano nel cinema del secolo. Protagonista è lo stesso Clint nei panni dell'ex campione di rodeo Miko, ormai ritiratosi in scontrosa solitudine. Quando il suo ex capo gli chiede di superare il confine col Messico per salvare suo figlio, Rafa, tenuto prigioniero dalla madre alcolista, il vecchio texano dapprima fa resistenza, per poi accettare. Il lungo viaggio verso casa è l'occasione di una singolare educazione del giovane ai valori del vecchio, ma anche un fuoco d'artificio di incontri e peripezie che cementeranno l'amicizia tra i due.

- RE GRANCHIO di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis con Gabriele Silli, Maria Alexandra Lungu, Jorge Prado, Dario Levy, Mariano Arce, Daniel Tur, Severino Sperandio, Ercole Colnago, Bruno Di Giovanni, Domenico Chiozzi, Claudio Castori. Una delle sorprese dell'ultimo festival di Cannes e uno dei film italiani più visti quest'anno nei festival internazionali. E' una storia in costume (siamo nella campagna della Tuscia a metà '800) di cui è protagonista il solitario Luciano che affoga il suo male di vivere nell'alcool e viene considerato un mezzo folle da tutti. Fino al giorno in cui non accetta che il tirannico Principe insidi la sua donna ed è costretto a fuggire all'altro capo del mondo dopo essersi macchiato di sangue. Finito nella Terra del Fuoco si unisce a un gruppo di marinai in caccia di un tesoro. Qui nascerà la leggenda di Re Granchio, l'unico dei cacciatori a non farsi prendere dalla cupidigia dell'oro.

- SCOMPARTIMENTO N.6 di Juho Kuosmanen con Seidi Haarla, Yuriy Borisov, Dinara Drukarova, Polina Aug, Galina Petrova, Kostantin Murzenko, Sergey Agafonov, Yuliya Aug, Tomi Alatalo. Una fantastica storia d'amore sugli interminabili binari della ferrovia Transiberiana. Nello stesso scompartimento si trovano a viaggiare la giovane paleontologa finlandese Laura, in fuga da Mosca e da una storia finita male e il giovane, rissoso minatore russo che, nonostante tutto, prenderà il suo cuore. Da un romanzo molto applaudito di Rosa Liksom, un ritratto ammirevole della Russia di oggi, ammalata di nostalgia per un passato di gloria e schiacciato dal peso di un'eredità perduta.

- IL COLORE DELLA LIBERTA' di Barry Alexander Brown con Lucas Till, Lucy Hale, Lex Scott Davis, Julia Ormond, Cedric The Entertainer, Sharonne Lanier, Brian Dennehy, Chaka Forman, Mike Manning, Shamier Anderson, Ludi Lin, Sienna Guillory, Jake Abel, Dexter Darden, Matt William Knowles. Presentato da Spike Lee in persona, segue la difficile presa di coscienza, nell'Alabama del 1961, di Bob Zellner, infiammato dalle parole di Martin Luther King ma a sua volta nipote di un capo del KuKluxKlan. Stretto tra due civiltà e guardato con diffidenza da due comunità il ragazzo troverà il coraggio per fare la sua scelta di libertà.

Escono anche: LA SIGNORA DELLE ROSE di Pierre Pinaud con Catherine Frot nei panni di un'intrepida creatrici di rose la cui azienda è sull'orlo del fallimento; il thriller L'UOMO DEI GHIACCI di Jonathan Hensleigh con l'intrepido Liam Neeson chiamato a salvare i superstiti di una miniera nel nord del Canada dopo una micidiale esplosione; la commedia per bambini CLIFFORD IL GRANDE CANE ROSSO di Walt Becker su un cucciolo di cane dal pelo rosso che cresce a dismisura (fino a tre metri) grazie all'amore della sua padroncina. E infine LA MIA FANTASTICA VITA DA CANE della romena Anca Damian, ancora un'avventura a quattro zampe di cui è protagonista la bastardina bianca e nera Marona che, dopo un incidente, rievoca tutta la sua vita per commuovere grandi e piccini.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie