Libri

Festival della Mente a Sarzana apre con Serianni e Dante

Evento dedicato alla parola 'origine'. Attesi Barbero e Grossman

(ANSA) - SARZANA, 15 LUG - Sarà il linguista Luca Serianni ad aprire la diciottesima edizione del Festival della Mente di Sarzana (La Spezia) con una lectio magistralis su 'Dante e la creazione dell'italiano letterario'. Il membro dell'Accademia dei Lincei e della Crusca offrirà, nell'anno delle celebrazioni dantesche, una riflessione su come la Divina Commedia abbia costituito l'origine della lingua e della letteratura italiana.
    E 'origine' è proprio il tema scelto per questa edizione del Festival, che si terrà tra il 3 e il 5 settembre a Sarzana, promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana e diretto da Benedetta Marietti.
    Tanti i nomi nel ricco calendario di conferenze ed eventi: la fotografa Letizia Battaglia, lo scrittore Matteo Nucci, lo storico Alessandro Barbero, l'autore David Grossman, il cantautore Francesco Bianconi, la cantante Malika Ayane, la filologa Irene Vallajo, il direttore dell'istituto di geoscienze del Cnr Antonello Provenzale e molti altri. Il Festival torna con 22 eventi totalmente in presenza, cui si affiancheranno live streaming gratuiti, oltre a 11 appuntamenti dedicati ai più piccoli.
    "Origine non è un concetto legato soltanto a fenomeni del passato - ha spiegato la direttrice del festival - ma è anche sinonimo di nascita o di rinascita, e può essere declinato al presente e al futuro. Dopo l'arrivo di una pandemia che ha sconvolto gli equilibri globali e che ha causato una crisi economica, sociale, sanitaria senza precedenti, possiamo infatti cogliere l'opportunità di reinventarci una società nuova, più sostenibile, più giusta e più bella".
    Il festival è patrocinato dal ministero della Cultura e dalla Regione Liguria. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie