Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Libri e film
  5. Le Parole lo Sanno di Webber, Camon al lavoro su sceneggiatura

Le Parole lo Sanno di Webber, Camon al lavoro su sceneggiatura

Autore nominato all'Oscar adatta best seller Franzoso

Lo sceneggiatore nominato agli Academy Awards Alessandro Camon firmerà l'adattamento cinematografico del bestseller "Le parole lo sanno" di Marco Franzoso progetto che vedrà alla regia il cineasta britannico Peter Webber. Questo nuovo racconto, che avrà i toni del thriller psicologico e del noir, narrerà di un incontro casuale in un parco nel cuore di Roma di due donne di paesi, generazioni e estrazioni sociali diverse, che diventano subito amiche, riconoscendo l'una nell'altra qualcosa che manca.
    Sceneggiatore, scrittore e produttore cinematografico attivo prevalentemente negli Stati Uniti, Camon con il film The Messenger ha vinto l'Orso d'Argento alla miglior sceneggiatura alla 59/a edizione del Festival di Berlino e gli è valso la nomination agli Oscar 2010. È stato presente all'ultima Mostra del cinema di Venezia per aver firmato la sceneggiatura di The Listener, diretto da Steve Buscemi.
    Il film vede la partecipazione produttiva di Fenix sempre più lanciata nel panorama cinematografico internazionale, dopo la partecipazione in concorso ufficiale alla Mostra Internazionale d'Arte cinematografica di Venezia con la co-produzione realizzata con America e Regno Unito di "Monica", il terzo lungometraggio di Andrea Pallaoro. Selezionato poi anche al Busan International Film Festivall , il film uscirà prossimamente al cinema in Italia distribuito da IWonder Pictures.
    Tra i nuovi progetti internazionali, Fenix parteciperà anche alla produzione della prima opera narrativa della regista turca Rûken Tekes Philax. Inoltre Fenix ha al momento in post-produzione due film: Stranizza d'Amuri, opera prima di Giuseppe Fiorello, realizzato con Ibla Film e Rai Cinema, liberamente ispirato a un fatto di cronaca nera accaduto in Sicilia all'inizio degli anni '80, storia dell'omicidio, rimasto impunito, di due adolescenti gay nella Sicilia del 1980; Body Odyssey, opera prima di Grazia Tricarico in co-produzione con Revok, Rai Cinema e con la svizzera Amka Film Productions, che narra la vicenda di Mona, bodybuilder di 45 anni, che ha votato la sua esistenza alla ricerca spasmodica di perfezione e bellezza, ma agli occhi del mondo appare una donna ossessionata da un ideale deforme. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie