Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Teatro e cinema, Paola Gassman 'racconta' il padre Vittorio

Teatro e cinema, Paola Gassman 'racconta' il padre Vittorio

Il 17 febbraio all'Oratorio di San Filippo Neri a Bologna

(ANSA) - BOLOGNA, 15 FEB - Paola Gassman incontra il pubblico per raccontare il padre Vittorio all'Oratorio di San Filippo Neri giovedì 17 febbraio alle 20.30 per il ciclo 'Teatro e Memoria', nell'ambito della programmazione del LabOratorio curata da Mismaonda con la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Ingresso libero fino a esaurimento posti; possibilità di prenotazione via mail oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu.
    Quest'anno si celebra il centenario della nascita di uno dei più grandi e popolari attori del mondo teatrale e cinematografico, Vittorio Gassman, Il Mattatore, scomparso il 29 giugno 2000. Ma cosa si nascondeva dietro all'uomo di successo, al protagonista dei più importanti film italiani del secondo Novecento, al carismatico interprete degli eroi shakespeariani in palcoscenico? Paola Gassman, la primogenita nata dal matrimonio con un'altra importante attrice come Nora Ricci, porta una testimonianza affettuosa e sincera. "Nessuno come lui - racconta - sapeva conciliare il successo teatrale con quello cinematografico. La sua vera forza era la poliedricità". Ma Paola, a sua volta attrice, rivela anche che il padre non aspirava al mestiere che poi l'ha consacrato: "Studiava legge e fu la madre a iscriverlo all'Accademia per fargli vincere la timidezza".
    Paola Gassman entra nel mondo del teatro negli anni Sessanta.
    Suo padre l'ha diretta in spettacoli come 'Cesare o nessuno', 'Fa male il teatro' e 'Bugie sincere'. Da oltre 35 anni divide il palcoscenico con suo marito, Ugo Pagliai, con il quale ha affrontato un repertorio di prosa essenzialmente legato al genere commedia, non rinunciando però a serie prove drammatiche.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie