Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Del Brocco, cinema su grande schermo per guardare oltre

Del Brocco, cinema su grande schermo per guardare oltre

Ad Rai Cinema nel giorno di Taviani, lavorare tutti insieme

(ANSA) - ROMA, 15 FEB - "Oggi al Festival di Berlino debutta Leonora addio di Paolo Taviani, uno dei maestri indiscussi del nostro cinema, che a novant'anni ci regala un film potente e pieno di emozioni, l'unico a rappresentare l'Italia nella competizione per l'Orso d'Oro'', dichiara Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema che produce il film insieme alla Stemal Entertainment di Donatella Palermo. ''A Paolo Taviani - continua Del Brocco - va l'abbraccio affettuoso di Rai Cinema e 01 Distribution, sempre vicine al cinema d'autore, che con l'uscita italiana del 17 febbraio intendono incoraggiare il pubblico a tornare nelle sale per vivere un'esperienza non sostituibile''.
    Sottolinea l'amministratore delegato di Rai Cinema che ''due anni di Covid hanno lasciato il segno sulle vite di tutti e vedere il cinema sul grande schermo può aiutare a guardare oltre: oltre la pandemia, oltre i piccoli schermi di casa, oltre l'orizzonte limitato e solitario delle visioni private''.
    Aggiunge Del Brocco: ''Rai Cinema e 01 Distribution sono da sempre la casa del grande cinema e nemmeno nei giorni più bui abbiamo pensato di venir meno a questo obiettivo'' ricordando che ''sono pronti i film di Gianni Amelio, Gabriele Salvatores, Pietro Marcello, Pupi Avati, Michele Placido, Francesca Archibugi, Giorgio Diritti. Sono inoltre in cantiere i film di Marco Bellocchio, Matteo Garrone, Nanni Moretti, Roman Polanski, Susanna Nicchiarelli, Alice Rohrwacher, Edoardo De Angelis, Sydney Sibilia ed altri ancora. Di grande rilevanza anche i film di acquisizione di Martin Scorsese, Steven Spielberg, Pablo Larrain. Continueremo naturalmente a produrre e distribuire anche il cinema di grande intrattenimento, ma intendiamo rafforzare l'idea che il lavoro di Rai Cinema, 01 Distribution e dei produttori con cui lavoriamo è sempre a favore del cinema di qualità''. E conclude: ''Mandiamo un messaggio positivo a tutti coloro che lavorano nel mondo del cinema, vogliamo riannodare quel filo interrotto con il pubblico recuperando appieno la sua fiducia. Possiamo farlo tutti insieme, ne abbiamo la forza e la qualità". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie