Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Verso l'8 marzo con (R)esistenze, cinema racconta lotta donne

Verso l'8 marzo con (R)esistenze, cinema racconta lotta donne

Parte rassegna Movieday da docu Non Una di Meno a battaglie Iraq

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - La lotta delle donne, per i diritti, per l'autodeterminazione, contro i gap economici, culturali, sociali: verso l'8 marzo anche il cinema fa la sua parte. Si chiama (R)esistenze la rassegna cinematografica organizzata da Movieday per celebrare la Giornata internazionale dei diritti della donna: il filo conduttore è lo sguardo delle donne che raccontano le loro battaglie in diverse parti del mondo.
    La tre giorni presenterà i documentari "I am the revolution" di Benedetta Argentieri, "Tutte a casa - memorie digitali da un mondo sospeso" di Nina Baratta, Cristina D'Eredità e Eleonora Marino, "Il terribile inganno" di Maria Arena. In tutta Italia sono diverse le città che ospiteranno la rassegna: Pisa (Teatro Nuovo 15 febbraio- 22 febbraio-1 marzo) Torino (Cinema Ambrosio, 16 febbraio-23 febbraio-2 marzo), Bari (Splendor 28 febbraio- 7 marzo-14 marzo e 1-8- 15 marzo), Bologna (Galliera 8-15-22 marzo), Milano (Anteo 8-10-14 marzo), Genova (Nickelodeon 10-17-24 marzo).
    Nella rassegna (R) esistenze le donne sono registe e autrici ma anche protagoniste. Si va infatti dalla lotta in Afghanistan e Medio Oriente al movimento "Non Una di Meno" in Italia, passando attraverso le case in lockdown, per raccontare come le donne hanno affrontato l'emergenza pandemica: le tre proiezioni saranno arricchite dall'incontro con le autrici e tante ospiti che hanno condiviso e reso possibile il progetto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie