Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Al via Floating Theatre, 78 giorni di film ed eventi

Al via Floating Theatre, 78 giorni di film ed eventi

Inaugurazione il 24 giugno, anteprime e ospiti internazionali

(ANSA) - ROMA, 16 GIU - "Breathe again". Un claim che suona un po' come una speranza, quello utilizzato per lanciare la seconda edizione del Timvision Floating Theatre, la manifestazione estiva organizzata al laghetto dell'Eur, a Roma.
    Da "arena" si trasforma in "summer fest", proponendo un calendario di 78 giorni di proiezioni ed eventi, con ospiti italiani ed internazionali. L'inaugurazione, in programma il 24 giugno, è affidata all'anteprima italiana del musical Sognando a New York - In the Heights. Attesi al "teatro galleggiante" la madrina e il padrino di questa edizione, Andrea Delogu e Giacomo Gianniotti. Sul palco saliranno anche la presidente dei David di Donatello, Piera Detassis, e l'attore e regista Pietro Castellitto, per presentare il ciclo sulle opere prime che attraverserà gli oltre due mesi di proiezioni.
    Particolare attenzione, nel mese dell'orgoglio Lgbt, anche ad iniziative e film sul tema dell'omosessualità. L'iniziativa, nata da un'idea di Alice nella Città in collaborazione con Eur Spa e con la partnership di Timvision, si chiuderà il 9 settembre. Quest'anno, oltre alle proiezioni, sarà dato spazio anche alla musica che accompagnerà gli spettatori prima dello spettacolo sul grande schermo. "Grazie alla collaborazione e all'abbraccio di tanti festival, dal Taormina Film Fest al Far East Film Festival fino alla Mostra del Cinema di Venezia, il Floating si è trasformato in un vero e proprio Summer Fest con anteprime, film in lingua originale, esordi, restauri ed incontri con gli autori", spiegano Fabiana Bettini e Gianluca Giannelli. "Il Floating Theatre - spiega il presidente di Eur Spa, Alberto Sasso - è la dimostrazione della capacità dell'Eur di essere un luogo al centro del percorso culturale. Auguro lunga vita a questa manifestazione". "Durante questa pandemia - le parole dell'ad, Antonio Rosati - abbiamo capito che nessuno si salva da solo.
    Abbiamo bisogno di bellezza, di cultura, di sport. E' una grande scommessa che possiamo vincere e possiamo ritrovarci ancora migliori di prima". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie