Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Sesta commissione chiede più risorse per diritto allo studio, cultura e sport

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia 23 nov. 2022 – La commissione Cultura, sport e turismo, presieduta da Francesca Scatto (Lega-Lv), ha espresso parere favorevole, a maggioranza, ai tre provvedimenti della manovra di bilancio 2023: legge di stabilità, collegato e bilancio previsionale 2023-25. Ma al ‘via libera’ ha aggiunto una raccomandazione, approvata questa con voto unanime, che invita a reperire nel prossimo bilancio le risorse necessarie per erogare le borse di studio agli studenti universitari idonei e non beneficiari e per sostenere le attività culturali e il mondo dello sport veneto.

“La sesta commissione, considerata l’attuale preoccupante contingenza economica segnata dai rincari energetici e dall’incremento dell’inflazione – si legge nel testo che sarà consegnato alla commissione Bilancio del Consiglio - chiede un ulteriore impegno alla Giunta regionale, anche in sede di assestamento di bilancio, a) per il rifinanziamento della legge regionale per l’attuazione del diritto allo studio”, in misura adeguata a garantire la puntuale erogazione delle borse di studio a tutti gli studenti universitari riconosciuti idonei ma non beneficiari; b) nel sostegno finanziario delle attività culturali e del settore dello sport operanti in Veneto”. La commissione si impegnerà a sua volta a periodiche sedute di confronto con gli assessori di riferimento e le strutture regionali in ordine “all’assunzione dei provvedimenti attuativi delle leggi regionali e della programmazione e pianificazione regionale per la valorizzazione ed il sostegno delle attività culturali e dello sport nel Veneto”.

 

Nel corso dell’esame la vicepresidente Elena Ostanel (Vcv), insieme ai consiglieri dem Giacomo Possamai e Vanessa Camani, avevano incalzato maggioranza, assessori e tecnici sul problema del numero insufficiente di borse universitarie per gli studenti risultati idonei e sulle ridotte poste di bilancio per l’impiantistica sportiva, le politiche giovanili e per il tempo libero.

Rassicurazioni sono arrivate dagli assessori Federico Caner, in materia di turismo, e Cristiano Corazzari, in materia di sport. L’assessore al turismo Federico Caner ha informato la commissione in merito al ripristino – d’intesa con l’assessore al bilancio Calzavara - di alcune voci del bilancio di previsione 2023, in particolare le iniziative per la valorizzazione e la promozione turistica, i contributi alla Fondazione Dolomiti e per le Pro loco, per un totale di circa 700 mila euro. L’obiettivo – ha spiegato - è conservare nel 2023 le medesime dotazioni finanziarie del 2022, pari a 3,9 milioni, sperando di recuperare ulteriori risorse nel corso dell’anno con l’assestamento di bilancio. Dal canto suo l’assessore allo sport Cristiano Corazzari ha dato assicurazioni che la manovra 2023 manterrà per la pratica sportiva le medesime disponibilità di bilancio previste per l’anno in corso e ha auspicato di riuscire a preservare dai tagli di budget anche il milione di euro per l’impiantistica sportiva.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Modifica consenso Cookie