PMI

Altoatesini lanciano cubo time-tracking

3.000 sostenitori crowdfunding in tutto il mondo per "Zei"

(ANSA) - BOLZANO, 6 APR - Rendicontare con esattezza il tempo impegnato in un giorno tra riunioni, incontri con clienti e lavoro di scrivania è difficile per grosse aziende, come anche per piccoli imprenditori e freelance. La startup Timeular, fondata a Graz da tre giovani altoatesini e da un tedesco, ha perciò sviluppato "Zei", un dispositivo che ha la forma di un ottaedro connesso tramite Bluetooth al computer e che viene tenuto sulla scrivania. A ogni lato viene attribuito un'attività. Durante una telefonata il cubo viene girato in modo che in alto c'è il simbolo della cornetta del telefono, durante la pausa per esempio quello della banana. A fine giornata il pc scarica in automatico i dati time-tracking.
    In questi giorni gli altoatesini Manuel Bruschi, Christian Zanzotti, Manuel Zoderer e il tedesco Thomas Wolf hanno iniziato a distribuire i primi "Zei" ai 3.000 sostenitori del loro progetto crowdfunding in tutto il mondo. Timeular ha vinto in Austria il premio Startup 2016.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie