Piemonte
  1. ANSA.it
  2. Piemonte
  3. Lavoro domestico: Nc, in Piemonte 74.486 occupati

Lavoro domestico: Nc, in Piemonte 74.486 occupati

Associazione datoriale, crescita dal 2020, con covid e lockdown

(ANSA) - TORINO, 22 GIU - Nel 2021 il numero totale di domestici che lavora in Piemonte è stato pari a 74.486, sostanzialmente stabile rispetto al 2020, anno in cui era cresciuto del 9,5% rispetto al 2019. I dati sono stati forniti da Nc - Nuova Collaborazione (Associazione nazionale datori di lavoro domestico), in un incontro a Torino, nel corso del workshop "Colf e badanti. I numeri che emergono dal "Report 2022 dell'Osservatorio Inps sul Lavoro domestico in Italia".
    L'incremento registrato nel 2020 in Piemonte è dovuto, come per il dato nazionale, al duplice effetto del lockdown di marzo 2020, che ha fatto emergere in modo spontaneo rapporti di lavoro irregolari per consentire ai lavoratori di muoversi per raggiungere il posto di lavoro e successivamente del decreto "Rilancio", che ha regolamentato l'emersione agevolata di rapporti di lavoro irregolari, riferisce l'associazione datoriale.
    Il trend nella regione, se si considerano i soli lavoratori di nazionalità italiana, si presenta crescente in tutti gli anni della serie fino al 2020 per poi diminuire leggermente nell'ultimo anno; dal 2016 al 2021 i lavoratori italiani hanno fatto registrare un incremento del 18,7%. Per gli stranieri invece la crescita ha riguardato solo gli ultimi due anni per i motivi anzidetti; i lavoratori stranieri tra il 2019 e il 2021 sono cresciuti del 9,1% ma sono ancora al di sotto del livello occupazionale 2016. Nel 2021 in Piemonte il 31,3% dei lavoratori domestici sono italiani, nel 2016 tale percentuale era pari al 27,4%. Nella provincia di Torino nel 2021 lavorano 43.613 domestici, poco meno del 60% del totale dei lavoratori della regione. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA



    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere


    Modifica consenso Cookie