Piemonte

Moglie Paolo Rossi, Boniperti fu il presidente delle buste

"Lo voleva a tutti i costi a Torino" ricorda

(ANSA) - PERUGIA, 18 GIU - "Boniperti è stato il presidente di Paolo Rossi ragazzino e già alla corte della Vecchia signora, l'uomo delle buste, insieme a Farina, quando il presidente voleva a tutti i costi riportare il suo Rossi (che aveva visto crescere e ammirato a Villar Perosa) alla Juventus, ma vinse il Vicenza": a ricordare così Giampiero Boniperti è la moglie di Pablito, la giornalista perugina Federica Cappelletti. "Di Paolo - ha detto all'ANSA - gli piaceva l'intelligenza, il fiuto del gol, il viso da bravo ragazzo".
    "A Paolo - ha detto ancora Federica Cappelletti -, di Boniperti, piaceva la sua compostezza. L'intuito, la fermezza quando voleva una cosa e nel tenere le redini di una squadra piena di campioni. Il suo essere elegante. Boniperti ci fu anche durante la squalifica, nel 1981 quando riportò il 'figliol prodigo' a Torino e lo fece allenare preparandolo per la chiamata, in azzurro, di Bearzot e per quel Mondiale di Spagna che lo ha reso leggenda. Paolo, nel 2019, aveva provato a cercare Boniperti per un saluto. Sei mesi fa, Boniperti mi aveva inviato o fatto inviare un telegramma per la scomparsa di Paolo".
    "Mi piace pensare che oggi si siano ritrovati e possano continuare a parlare di calcio e delle cose belle che insieme hanno vissuto" ha concluso Federica Cappelletti. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie