Piemonte

Boniperti: Platini "forte e freddo, era la 'sua' Juventus"

"Vero uomo azienda, cercava solo gente capace di vincere"

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - "Boniperti era la Juventus, soprattutto la sua Juventus, era l'uomo azienda, cercava di avere dentro la squadra soltanto gente capace di vincere".
    Michel Platini affida all'ANSA il ricordo dell'uomo con il quale alla Juventus ha trascorso cinque anni pieni di successi. "Non aveva sentimenti particolari, simpatie o empatie - aggiunge -, se si rendeva conto che giocatori anche grandi non erano più utili, nonostante la loro leggenda non si faceva scrupoli. Era un uomo forte e molto freddo, ma capace di accendersi per situazioni di gioco, di vigilia e post partita".
    "Era indistruttibile - prosegue Platini - e sicuro di sé, sapeva tutto. Con lui non ho avuto alcun rapporto fuori dal campo, ma in quei cinque anni è stato molto importante per i risultati che ho ottenuto. Ha saputo fare benissimo il suo lavoro perché conosceva bene il calcio perché dal calcio veniva, era la persona giusta al posto giusto, scelto dalla famiglia Agnelli.
    La Juve era nel suo cuore, ma forse era il suo cuore. L'ultima volta l'ho incontrato a Londra per i 100 anni della Fifa, ha rappresentato una fetta enorme del calcio italiano e mondiale".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie