Oltretevere

  1. ANSA.it
  2. Oltretevere
  3. Chiesa in Italia
  4. Torna nel Reggino il concorso internazionale dei Madonnari

Torna nel Reggino il concorso internazionale dei Madonnari

Si terrà a Taurianova dal 5 all'8 agosto

(ANSA) - ROMA, 06 LUG - Dal 5 all'8 agosto torna a Taurianova, Reggio Calabria, torna il "Concorso internazionale dei Madonnari" che vedrà la partecipazione di cinquanta artisti provenienti da ogni parte del mondo. L'edizione del 2022 sarà la settima della manifestazione ideata dall'associazione "Amici del Palco" e diretta dal maestro madonnaro Gennaro Troia, fondatore della Scuola Napoletana dei Madonnari. L'edizione 2022 sarà dedicata al 50° dal ritrovamento dei Bronzi di Riace (1972-2022) ed il fascino dei due gladiatori aprirà l'edizione con un'opera in 4 D.
    Saranno dunque quattro giorni carichi di colori per la città mariana di Taurianova che si trasformerà in una grande tela e accoglierà i madonnari e i loro capolavori realizzati con i gessetti seguendo l'ispirazione del tema: "La Theotokos. Madre di Dio, Regina della Pace". Tante, inoltre, le iniziative collaterali del concorso, tra le quali laboratori ludico-didattici per i più piccoli, workshop per i giovani, mostre e concorsi fotografici, oltre a spettacoli musicali.
    "Il nostro Concorso è diventato una delle più importanti attrazioni estive e artistiche per l'intera regione - dichiara Giacomo Carioti, presidente dell'associazione Amici del Palco -.
    Ogni anno sono sempre di più i visitatori e parallelamente crescono anche le aspettative degli artisti provenienti da diverse parti del mondo". Sono diverse le aziende del territorio che hanno aderito all'iniziativa "adotta un madonnaro", sostenendo le spese per il viaggio e l'ospitalità degli artisti.
    La locandina ritrae un'opera scelta tra le prime 5 opere classificate nell'edizione 2021. L'opera "Oneness" è stata realizzata a Taurianova l'anno scorso da Kumiko Suzuki (Giappone). "Il disegno è ispirato alle parole di Papa Francesco che nella sua Laudato sì intende il mondo come la casa comune.
    Animali, piante e uomini parte di un'unica famiglia di cui dobbiamo avere cura", commenta l'artista. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Modifica consenso Cookie