Percorso:ANSA > Nuova Europa > Macedonia > Vertice Brdo-Brioni: 'Accelerare allargamento Ue ai Balcani'

Vertice Brdo-Brioni: 'Accelerare allargamento Ue ai Balcani'

A summit regionale in Slovenia chiesto status candidato Bosnia

12 settembre, 17:00
(ANSAmed) - LUBIANA, 12 SET - I leader dei paesi partecipanti all'iniziativa Brdo-Brioni, in un vertice oggi in Slovenia, hanno ribadito l'importanza dell'allargamento della Ue, chiedendo all'Unione europea di concedere alla Bosnia-Erzegovina lo status di candidato entro fine anno, di introdurre un regime di esenzione dal visto per tutti i Balcani e di sostenere la regione nella crisi economica ed energetica. Sebbene l'incontro al castello di Brdo, non lontano da Lubiana, si sia concluso senza una dichiarazione finale congiunta a causa del persistere di forti differenze di vedute tra i vari Paesi coinvolti, il presidente sloveno, Borut Pahor, si è detto soddisfatto e persino felice del fatto che in queste difficili circostanze i leader regionali si siano incontrati e abbiano adottato sei risoluzioni finali.

Oltre a sottolineare l'importanza dell'allargamento dell'Unione europea per la stabilità dei Balcani occidentali, i partecipanti al vertice chiedono a Bruxelles l'introduzione di un regime di esenzione dal visto per tutti i Paesi della regione. Inoltre, per tutti diventa fondamentale la richiesta all'Unione di sostenere i Balcani occidentali nella necessità di mitigare le conseguenze della crisi economica ed energetica.

Ribadita inoltre l'importanza geopolitica di avere stabilità in tutta la regione, e proprio per questo hanno riaffermato il comune impegno al dialogo come unico modo per superare le divergenze. Cruciale per la stabilità regionale, è stato sottolineato, è la concessione dello status di Paese candidato alla Bosnia-Erzegovina entro la fine di quest'anno. Al summit hanno preso parte i presidenti di Slovenia, Croazia - Paesi promotori nel 2010 dell'iniziativa Brdo-Bioni e che fanno già parte della Ue - Serbia, Albania, Montenegro, Macedonia del Nord, Kosovo, e i membri della presidenza tripartita di Bosnia-Erzegovina.

Scopo dell'iniziativa Brdo-Brioni è di accelerare l'integrazione dei paesi dei Balcani occidentali nelle istituzioni euro-atlantiche. Tra i Paesi della regione, Kosovo e Bosnia-Erzegovina non hanno ancora lo status di candidati all'adesione all'Ue, Serbia e Montenegro hanno da tempo avviato il processo di adesione, mentre la Macedonia del Nord e l'Albania hanno avviato il processo negoziale lo scorso luglio.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati