Lombardia

Alla Braidense l'incontro tra Occidente e mondo arabo

Da prime traduzioni Corano a grammatica araba per occidentali

(ANSA) - MILANO, 06 OTT - Le prime opere a stampa in Occidente del Corano, le prime grammatiche arabe per occidentali, le traduzioni in arabo dai libri liturgici e dai libri sacri delle Chiese cristiane siriache e maronite all'inizio del XVI secolo e la prima traduzione italiana del Corano sono tra le opere esposte dal 7 ottobre alla Biblioteca Braidense nella rassegna "La lingua araba e l'editoria come luogo di incontro dal XVI al XVIII secolo". Attraverso 85 testi della Braidense, 8 volumi che arrivano da importanti biblioteche italiane e 12 opere provenienti da collezione privata, la mostra presenta alcune imprese intellettuali ed editoriali europee che hanno avvicinato la cultura araba del Mediterraneo dal XIV secolo fino alla fine dell'Ottocento. Dalle traduzioni latine dai testi arabi che hanno raccolto l'eredità della medicina e delle scienze naturali greche ai racconti di viaggio in Terra Santa alle prime grammatiche arabe per occidentali, la rassegna ha come obiettivo quello di mostrare il punto di contatto tra l'Occidente e il mondo arabo. Una mostra - afferma James Bradburne, direttore della Pinacoteca di Brera e della Biblioteca Braidense "che oltre a raccontare una storia importante sulla lingua, la letteratura e le biblioteche è una rassegna sulla traduzione, non solo nel senso stretto di rendere un testo in una lingua comprensibile in un'altra, ma nel senso più ampio della parola latina translatio - portare attraverso - attraversare i confini, nel nostro caso, quelli della cultura, della religione e della geografia".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Camera di Commercio di Milano
      Camera di Commercio di Milano



      Modifica consenso Cookie