DeChambeau rivela: "Ho pensato di smettere"

Il californiano: "Per le troppe critiche anche perché no vax"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - "Ho pensato di lasciare il golf per le troppe critiche ricevute. Non solo perché non sono vaccinato ma anche per il mio modo di giocare e fare. Sono stato torturato sui social ma non potevo mollare e deludere le persone che mi stanno vicino". Queste le rivelazioni di Bryson DeChambeau al New York Post. Genio e sregolatezza, DeChambeau negli ultimi mesi è finito nel mirino della critica. Per il suo modo di giocare (allo stile preferisce la potenza). E ancora: per le controversie col collega Brooks Koepka e, soprattutto, per la scelta di non vaccinarsi. Il tutto proprio in un anno in cui il Covid lo ha costretto a saltare le Olimpiadi di Tokyo. Prima il pensiero di lasciare tutto e smettere con il golf giocato. Poi, la reazione anche grazie al sostegno dell'attore statunitense Chris Pratt, la star Marvel eroe di Guardiani della Galassia.
    "Da lui ha trovato un aiuto inatteso. Mi ha fatto un parallelo con quello che accade a lui nel cinema e sulle critiche che riceve quando un suo film non piace. E ho capito che ciò che più conta riguarda la mia persona, soprattutto al di fuori del mondo del golf". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA