DIRETTA EUROPEI

Risultato finale
Italia4
3Inghilterra

Slovacchia

L'Albo d'oro
  • 1960
  • 1964
  • 1968
  • 1972
  • 1976*
  • 1980
  • 1984
  • 1988
  • 1992
  • 1996
  • 2000
  • 2004
  • 2008
  • 2012
  • 2016
(*) vinto come Cecoslovacchia
Slovacchia (foto: Ansa)

Slovacchia

La Slovacchia cerca la consacrazione

Dopo qualificazione in extremis Hamsik e soci vogliono stupire

La Slovacchia ha conquistato la qualificazione a novembre in extremis nei playoff superando l'Irlanda del Nord ai tempi supplementari. Inserita nel girone E, assieme alla Spagna, alla Svezia e alla Polonia, la Nazionale capitanata dall'ex napoletano Marek Hamsik può cullare speranze di qualificazione almeno per gli ottavi di finale del torneo continentale visto che, a parte il grande ostacolo rappresentato dalla Spagna, Svezia e Polonia non sono ostacoli insormontabili, benché avversari di caratura superiore.
Nata nel 1993, insieme alla Nazionale di calcio della Repubblica Ceca, in seguito alla scissione della Cecoslovacchia, per la Slovacchia quella a Euro 2020 sarà la seconda volta a una fase finale di un Europeo. Anche se, a dire il vero, nella Cecoslovacchia che vinse ai rigori contro la Germania Ovest il titolo nel 1976 otto giocatori su 11 della formazione iniziale erano proprio slovacchi.
Alla sua prima partecipazione al torneo continentale, nel 2016, la Slovacchia arrivò a passare il turno e agli ottavi di finale, poi eliminata dalla Germania. Quella che si è qualificata per la fase finale di Euro 2020 è però una formazione meno incisiva rispetto a quella che si mise in evidenza in Francia nel 2016. La conferma arriva dalla retrocessione nella Lega C di Nations League dopo la qualificazione in extremis all'Europeo.
Il momento di gloria per la Slovacchia calcistica vera e propria è arrivato nel 2010, quando supero' la fase a gironi dei Mondiali in Sudafrica, a spese dei campioni in carica dell'Italia.
A capitanare la Slovacchia ci sarà ancora l'ex napoletano Marek Hamsik. Trentarè anni, dal febbraio 2019 in forze al Dalian, in Cina, Hamsik ha ogni qualsivoglia record di presenze e numeri con la nazionale del suo paese. Il simbolo con la cresta di un paese che forse calcisticamente non ha fatto il salto atteso e sperato e che allora deve sempre aggrapparsi ai soliti capisaldi.
Gli anni d'oro dell'ex capitano del Napoli sembrano alle spalle, ma Euro 2020 puo' essere ancora una buona occasione per il centrocampista per lasciare la sua firma.
In panchina ci sarà Stefan Tarkovic, subentrato a Pavel Hapal a novembre 2020, pochi giorni prima del play off con l'Irlanda del Nord.
Insieme ad Hamsik, gli 'italiani' Milan Skriniar e Juraj Kuckca avranno il compito di guidare i 'falchi' slovacchi. Per Skriniar, inoltre, l'Europeo sarà l'occasione per tornare in vetrina: il suo futuro all'Inter è sempre più in bilico e già l'estate scorsa è stato sul punto di dire addio al club nerazzurro. Occhi puntati sul gioiellino Tomáš Suslov, che a 18 anni e e 164 giorni, contro la Repubblica Ceca in Nations League, ha fatto il suo esordio in Nazionale e viene considerato come una grande promessa del calcio slovacco.
Centrocampista, in forza al Groningen, Suslov si sta facendo notare in Eridivisie e se verrà convocato per Euro 2020 sarà un o dei giovani da tener d'occhio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie