Massolo, Marrapodi e Giorgi a Trieste per GeoAdriatico

Dal 10 il convegno su diplomazia, economia, scienza e religioni

Redazione ANSA TRIESTE
(ANSA) - TRIESTE, 04 GIU - Un totale di 126 partecipanti da 35 nazioni per discutere di diplomazia, economia, scienza e religioni, tra i quali il climatologo Premio Nobel per la Pace, Filippo Giorgi, il presidente di Fincantieri, Giampiero Massolo, e il direttore generale della Cooperazione allo sviluppo del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Giorgio Marrapodi. Saranno gli ospiti della prima edizione di 'GeoAdriatico', il convegno presentato oggi e che si svolgerà a Trieste dal 10 al 13 giugno, organizzato dalla Vitale Onlus con Università di Trieste e patrocinato da Senato, Camera e dal ministero degli Affari esteri.

Si inizierà giovedì con l'incontro 'Diplomazia, cooperazione e Unione europea' al quale parteciperà anche il vicesegretario della Difesa, Dario Giacomin; venerdì si parlerà di 'Trasporti, infrastrutture e porti marittimi' con il presidente dell'Autorità portuale di Trieste, Zeno D'Agostino. L'ultimo evento di sabato sarà un confronto su 'Scienza, cambiamenti climatici, salute e Covid' con, oltre a Giorgi, lo scienziato del King's College London, Mauro Giacca, e la direttrice dell'Ogs di Trieste, Paola Del Negro.

Come ha spiegato il presidente della Vitale Onlus, Roberto Vitale, il comitato scientifico dell'evento è composto da persone sotto i 30 anni: "I protagonisti sono i giovani che si mettono alla prova con le conoscenze acquisite all'università sulle nuove frontiere del sapere internazionale". Il rettore dell'Università di Trieste, Roberto Di Lenarda, ha sottolineato che "per tanto tempo abbiamo avuto in questa regione tante istituzioni che si parlavano e collaboravano poco, adesso stiamo sviluppando rapporti profondi e intensi". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: