Regioni Ue preoccupate per Conferenza sul futuro Europa

Tzitzikostas, fallimento sarebbe inaccettabile

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Il fallimento" della Conferenza sul futuro dell'Europa "non è un'opzione accettabile". Così il presidente del Comitato europeo delle Regioni, Apostolos Tzitzikostas alla riunione della commissione per la Cittadinanza (Civex). "L'Europa deve cambiare perché i cittadini non si sentano esclusi" e perciò la Conferenza "non può restare una discussione teorica", ha aggiunto Tzitzikostas.

Sulla stessa linea Enzo Bianco, consigliere comunale di Catania e vicepresidente della commissione Civex, che ha insistito perché se ne parli alla plenaria: "Siamo molto preoccupati dalla piega che sta prendendo la Conferenza sul futuro dell'Europa" perché "manca protagonismo" mentre servirebbe "il coraggio di fare quelle riforme che possono rilanciare veramente l'Europa".

Bianco ha anche parlato di un evento del 9 dicembre a Roma dedicato all'Iniziativa di Nicosia per sostenere le municipalità libiche: "Discuteremo del tema del rapporto con i Paesi del vicinato meridionale" e "del problema della migrazione", "sentiremo la voce dei sindaci e dei presidenti delle regioni più importanti e faremo sentire la voce del nostro paese", ha detto Bianco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: