Johansson, capisco che Stati vogliano costruire recinzioni ai confini

'Ma se chiedono di utilizzare i fondi Ue per fare questo, devo dire no'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Bisogna rafforzare la protezione dei nostri confini esterni, alcuni Stati membri hanno costruito recinzioni e strutture di protezione, ne hanno il diritto e lo posso capire. Ora però, se occorre utilizzare i fondi Ue per fare questo, devo dire no". Lo afferma la commissaria Ue agli affari interni, Ylva Johansson, al termine del Consiglio Ue, rispondendo a una domanda sulla lettera di 12 Stati membri indirizzata alla Commissione europea e alla presidenza di turno del Consiglio Ue con cui si chiede il finanziare i muri alle frontiere con i fondi europei.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: