Ue adotta Carta blu per attrarre lavoro qualificato dai Paesi terzi

Stati avranno due anni per conformarsi alla norma

Redazione ANSA

BRUXELLES - Via libera dell'Unione europea alla Carta blu, per attrarre il lavoro qualificato dai Paesi terzi. Il Consiglio Ue ha adottato la direttiva che stabilisce le condizioni di ingresso e soggiorno per i cittadini di Paesi terzi altamente qualificati, che vengono a vivere e lavorare nel territorio dell'Unione. Il sistema mira ad attrarre e trattenere lavoratori altamente qualificati, in particolare nei settori che affrontano carenze di competenze.

"La carta blu consoliderà la posizione dell'Ue come una delle principali destinazioni globali per i lavoratori altamente qualificati", ha spiegato il ministro degli Interni della Slovenia, Ales Hojs (presidente di turno). Il testo adottato entrerà in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale. Gli Stati membri avranno quindi due anni per conformarsi a questa direttiva.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: