Ue, non eravamo informati dell'alleanza Usa-Regno Unito-Australia

Siamo in contatto con i partner per saperne di più

Redazione ANSA

BRUXELLES - "L'Ue non era stata informata dell'alleanza tra Usa, Regno Unito e Australia. Siamo in contatto con i partner per saperne di più e ne dobbiamo discutere con gli Stati membri dell'Ue per capirne le implicazioni". Lo ha detto il portavoce del Servizio europeo per l'azione esterna, Peter Stano, aggiungendo che la nuova alleanza "sarà molto probabilmente oggetto di discussione al prossimo consiglio Esteri Ue". 

"Siamo in contatto con i partner e stiamo analizzando le implicazioni di questa alleanza, ma questo non intacca le relazioni bilaterali con i partner in questione" sui vari dossier, ha precisato la portavoce dell'Esecutivo comunitario, Dana Spinant. La portavoce ha spiegato tra l'altro che la presidente, Ursula von der Leyen, "domani parteciperà ad una discussione organizzata dal presidente Biden su energia e clima".

"Non siamo stati consultati sull'alleanza Usa-Gb-Australia, almeno io in qualità di Alto rappresentante dell'Ue non lo sono stato. Suppongo che un accordo di questa natura non sia stato preparato ieri" e questo "ci richiama a riflettere sulla priorità dell'autonomia strategica dell'Ue". Lo ha affermato l'Alto rappresentante, Josep Borrell, ad una domanda. Borrell ha aggiunto che l'alleanza mostra quanto sia strategica l'area e conferma l'opportunità del piano europeo.

"Non drammatizziamo. Ci dispiace di non essere stati informati e di non essere stati" inclusi "in questi negoziati. Ci sarebbe piaciuto conoscere il significato di questo accordo tra Usa, Gb e Australia, ma verrà il momento. Verrà il momento in cui sapremo. Ma non rimettiamo in discussione il nostro rapporto con gli Usa: è migliorato molto, con la nuova amministrazione".

Su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, scrive: "Il partenariato sulla sicurezza tra Usa, Gran Bretagna e Australia dimostra ulteriormente la necessità di un approccio comune dell'Ue in una regione di interesse strategico". Michel ha sottolineato quanto sia "più che mai necessaria una forte strategia indo-pacifica dell'Ue". "Accolgo con favore la presentazione di oggi della strategia" da parte dell'Alto rappresentante Ue", scrive ancora Michel, annunciando che il tema verrà discusso al Consiglio europeo in programma a ottobre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: