Simson, entro l'anno riduzione di due terzi del gas russo

Riportare produzione solare in Europa, è possibile

Redazione ANSA

STRASBURGO - "È possibile ridurre di due terzi le importazioni di gas russo entro la fine di quest'anno ed entro il 2030 vogliamo eliminare il 100% del gas russo". Lo ha detto la commissaria all'Energia Kadri Simson nel corso del question time all'Eurocamera. "Le rinnovabili sono un aspetto chiave e serve un piano accelerato, dobbiamo superare le strozzature, e vi potete aspettare un piano della Commissione sul solare. Ma non possiamo sostituire una dipendenza con un'altra dipendenza, dobbiamo riportare la produzione del solare in Europa e anche questo è possibile".

"Tutti al collegio abbiamo espresso solidarietà a Polonia e Bulgaria per essere state tagliate fuori dalle forniture di gas: Gazprom ha dimostrato di essere un fornitore inaffidabile poiché le compagnie di quei Paesi hanno pagato i contratti in euro", ha spiegato Simson. "Polonia e Bulgaria hanno rispettato i termini contrattuali, dunque ora le sanzioni devono colpire la Gazprom", ha aggiunto.

"Noi stiamo facendo una mappatura delle strozzature che gli stati membri dovranno risolvere per sostituire le forniture di gas russo - ha continuato la commissaria - nonché una mappatura delle esigenze per coordinare le attività delle infrastrutture del gas, cosicché si usino al meglio le infrastrutture attuali". "Noi siamo pronti ad agire con solidarietà, in modo che gli stessi stati membri possano aiutare altri Paesi vittime di situazioni peggiori per ragioni contingenti a potersi rendere indipendenti", ha concluso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie