ANSAcom

ANSAcom

Perdonanza: Petrocchi,invitato Papa prossimo anno, ottimisti

Arcivescovo L’Aquila 'ha gioito, simpatia per nostro territorio'

L'AQUILA ANSAcom

“Ho invitato il Santo Padre per la Perdonanza del prossimo anno. Aspettiamo che la visita venga confermata, compatibilmente con i suoi impegni. Sono sicuro che, se la Provvidenza ci viene incontro e se siamo compatti, la visita del Papa sarà un segno per tutti, per l’intera Chiesa e il mondo”. A fare l’annuncio è stato il cardinale Giuseppe Petrocchi, arcivescovo Metropolita dell’Aquila, oggi in conferenza stampa, nel capoluogo abruzzese, per presentare la Perdonanza celestiniana numero 727 in programma all’Aquila dal 23 al 30 agosto prossimi. Un evento incentrato sul messaggio di pace e fratellanza di Papa Celestino V lanciato con la bolla del Perdono nel 1294.
Il cardinale ha invitato personalmente il pontefice. “Papa Francesco ha gioito quando gli ho fatto l’invito proprio per quella particolare simpatia che ha per la nostra terra. Sono sicuro che farà il possibile per esserci – ha spiegato ancora l’alto prelato - Il genio spirituale di Celestino V va ancora più scrutato e scoperto: L’Aquila, con la Perdonanza, ha una responsabilità di tipo planetario. La nostra città deve diventare una scuola, un centro di irradiazione di un messaggio che raggiunge tutti e che muove il cuore dell’uomo. I Pontefici, infatti, hanno sempre ricordato che la pace nel mondo è sempre frutto della giustizia e della Misericordia . Il messaggio della Perdonanza che è custodito dagli Aquilani è anche una grande responsabilità perché questa parola risuoni in tutto il mondo”.

In collaborazione con:
Comune dell’Aquila – Comitato Perdonanza Celestiniana

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie