Covid: Coldiretti, riaperture valgono 3,5 miliardi al mese

Necessario soprattutto dopo revoca stato di emergenza in Spagna

Redazione ANSA ROMA

- Valgono 3,5 miliardi di euro al mese in fatturato il superamento del coprifuoco e la possibilità di apertura all'interno dei locali per il servizio al tavolo e al bancone in bar, ristoranti, pizzerie ed agriturismi in tutta Italia E' quanto stima la Coldiretti, in riferimento alla necessità di procedere al più presto alle riaperture con l'avanzare della campagna di vaccinazione e la riduzione dei contagi.

Attualmente solo la metà delle attività di ristorazione ha potuto riaprire sulle 360 mila presenti in Italia, trascinando a cascata l'intero sistema della agroalimentare con oltre 1 milione di chili di vino e cibi invenduti. I maggiori ostacoli si registrano nei centri urbani stretti tra traffico e asfalto, mentre nelle campagne, sottolinea la Coldiretti, ci si è organizzati per offrire agli ospiti degli oltre 10 mila agriturismi attività di ristorazione. Costoso per tutti è invece il limite fissato per il coprifuoco alle 22, perché riduce le presenze ed impedisce i secondi turni. In un Paese come l'Italia dove 1/3 del budget delle vacanze viene destinata alla tavola, secondo la Coldiretti, le riaperture sono necessarie per garantire l'ospitalità turistica soprattutto dopo la decisione di revocare lo stato di emergenza per la pandemia dalla Spagna, principale concorrente del Belpaese tra le destinazioni turistiche. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie