Opel Astra Sports Tourer, la wagon tra design e comfort

Anche 2 versioni plug-in. Prosegue tradizione familiari compatte

Redazione ANSA MILANO

Si chiama Opel Astra Sports Tourer ed è la prima station wagon elettrificata della casa tedesca.
    Con l'arrivo sul mercato ancora fresco di Astra 5 porte, è tempo ora per il debutto in scena della 'sorella' lunga, che sarà disponibile anche in due versioni plug-in hybrid e punta a proseguire la tradizione Opel delle station wagon compatte, iniziata circa 60 anni fa con la Kadett Caravan, il primo veicolo di questo tipo di un marchio tedesco.
    Non solo 'alla spina' però, sono le declinazioni della nuova 'familiare' firmata Opel, che sarà disponibile con motori benzina e diesel, con potenze da 81 kW (110 CV), 96 kW (130 CV) e 133 kW (180 CV) e in un secondo momento da 165 kW (225 CV) di potenza di sistema nelle versioni plug-in hybrid. Più avanti, una versione elettrica a batteria completerà infatti la gamma motori nel 2023.
   

Nella sua versione Sports Tourer, Astra punta sulla capacità di carico e in particolare sulla flessibilità garantita dal piano mobile 'Intelli-Space'. Le misure rispondono a numeri come 4.642 di lunghezza, 1.860 di larghezza e 1.480 millimetri di altezza, oltre ad un'altezza della soglia di carico di circa 600 mm, tutti pensati in funzione dell'ottenimento delle architetture efficienti, già vanto della casa tedesca.
    Nonostante il passo notevolmente più lungo (+ 70 mm) rispetto al modello precedente, e superiore di 57 mm nei confronti di nuova Opel Astra 5 porte, la nuova Opel Astra Sports Tourer è più corta di 60 mm rispetto al modello che va a sostituire, grazie a uno sbalzo anteriore ridotto.
    Il bagagliaio offre un volume pari a circa 600 litri con i sedili posteriori in posizione, e arriva a 1.634 con i sedili posteriori abbattuti. Quando i sedili posteriori abbattibili separatamente (di serie in configurazione 40:20:40) sono abbattuti, il piano di carico risulta anche completamente piatto. Rispettabile, il volume di carico, anche per le versioni plug-in hybrid con le batterie posizionate sotto al pianale (516 l e 1.553 l).
    Se poi si volesse caricare ancora più agevolmente, in opzione c'è il sistema Intelli-Space, grazie al quale il piano di carico mobile può essere spostato facilmente con una sola mano dalla posizione alta a quella bassa, oppure disposto a un angolo di 45 gradi.
    Disponibile in opzione anche con carrozzeria bicolore e al pari della sorella 'corta', la nuova Astra Sports Tourer è rinnovata anche all'interno dell'abitacolo, all'insegna del 'detox'. Il Pure Panel è completamente digitale per un'esperienza intuitiva e anche i passeggeri possono utilizzare il larghissimo schermo touch come uno smartphone. Sistemi fondamentali, come ad esempio il climatizzatore, possono però ancora essere comandati con interruttori e tasti fisici.
    La nuova generazione di sistemi multimedia di infotainment e connettività può essere connessa in modalità wireless ad Apple CarPlay e Android Auto attraverso gli smartphone compatibili.
    Alla guida, i sistemi di assistenza sono all'avanguardia, dall'head-up display Intelli-HUD fino al sistema Intelli-Drive.
    I prezzi per la nuova Atra Sports Tourer, in Italia, partono da 25.900 euro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie