ACI, torna segno positivo su mercato usato

Passaggi di proprietà a +4,4% rispetto a novembre 2020

Redazione ANSA MILANO

A Novembre torna il segno 'più' sul mercato dell'usato. Il dato è uno di quelli contenuti nell'ultimo bollettino mensile 'Auto-Trend', l'analisi statistica realizzata dall'Automobile Club d'Italia sui dati del PRA. Secondo la ricerca, i passaggi di proprietà delle autovetture al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) hanno chiuso il bilancio mensile con un incremento del 4,4% rispetto a novembre 2020, anche se evidenziando un calo del 5,3% in termini di media giornaliera rispetto all'analogo mese pre-Covid 2019. Per ogni 100 autovetture nuove a novembre ne sono state vendute 232 di seconda mano (per il quinto mese consecutivo oltre il doppio di quelle iscritte per la prima volta al PRA) e 196 nel periodo gennaio-novembre 2021. Ancora in flessione le minivolture, che hanno archiviato a novembre una variazione mensile negativa del 14,8%.
    In tema di alimentazioni, le autovetture nuove ibride a benzina, con una quota di mercato del 31,9%, si confermano al primo posto anche nel mese di novembre, superando ancora una volta le vendite di auto diesel e a benzina (incidenza rispettivamente del 18,5% e del 28,3%), che accusano pesanti contrazioni mensili rispetto a novembre 2020 (rispettivamente -53,5% e -38,7%). Trend positivo in crescita, al contrario, per le nuove auto elettriche, che a novembre hanno raggiunto una quota di mercato del 6,5%. Nel mercato dell'usato prevalgono invece le alimentazioni tradizionali (diesel e benzina), ma la quota di mercato dell'ibrido a benzina continua a crescere di consistenza (incidenza del 3,2% a novembre). Per quanto riguarda infine le minivolture primeggiano sempre le auto diesel. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie