Beauty & Fitness

Il device ti fa bella, guida agli accessori beauty per il viso

Massaggianti, esfolianti, effetto botox, manuali o smart

Mini massaggiatore viso foto iStock. © Ansa
  • di Agnese Ferrara
  • 15 dicembre 2022
  • 19:50

Per la pulizia della pelle, per eliminare l’acne e i punti neri, per rassodare, esfoliare e ringiovanire il viso e, perfino, ad effetto botox-like. Gli skin device, manuali o smart, esistono da diversi anni ma sono diventati ora l’accessorio beauty irrinunciabile, trend globale del momento. Dai paesi asiatici agli Stati Uniti, passando per l’Italia, il business sale di giorno in giorno e supererà i 179.729,8 milioni di dollari entro il 2028, attesta il nuovo report di Coherent Market Insights. Motore del trend le facialist e le influencer più rinomate. Da Los Angeles a New York e Parigi le guru mondiali della cura della pelle stanno snocciolando sui social, Instagram e TikTok in testa, le loro tecniche e rimedi che includono sempre di più attrezzi e dispositivi, manuali ed elettronici.
Li strofinano sul viso anche le più seguite attrici e conduttrici nostrane di grido, nuove inflencer-venditrici che sui social ne propinano a quantità insieme a creme, sieri e trucchi di loro produzione, seguendo a ruota gli insegnamenti della regina indiscussa dell’imprenditoria digitale, Chiara Ferragni. Da Alessia Marcuzzi a Michele Hunziker, da Ilary Blasi a María Belén Rodríguez, i beauty device sono accessori irrinunciabili delle star che amano fare da sole, passandoli sulla pelle avanti allo specchio di casa oppure, più comodamente, facendo video-selfie col telefonino distese sul lettino sotto le mani (e i devices) della loro estetista di fiducia, come la super rinomata Alessandra Ricchizzi, 91.2 K di seguaci su Instagram, che a suon di dispositivi, roller e massaggi anti-gravità cura la pelle di Belen, Malika Ayane, Chiara Biasi e molte altre.
Il device facciale di cui tutti parlano in Inghilterra, must-have secondo Vogue Uk, è invece un nuovo manipolo portatile hitech ad 8 funzionalità, TheraFace Pro del brand Therabody. Il devices lavora a percussione, proprio come gli strumenti usati sugli atleti a scopo defaticante e possiede inoltre fasci ad infrarossi (rosso e blu). Tra gli accessori un anello detergente e un set di anelli ad effetto caldo e freddo. Il produttore è lo stesso della maschera per il viso ‘SmartGoggles’ che aiuta a dormire meglio eliminando la stanchezza dagli occhi. È progettato per "alleviare la tensione facciale, ridurre il dolore al mal di testa e rilassare il corpo e la mente per prepararsi al sonno", spiegano i produttori. La rapida diffusione di tutti questi strumenti per lo skincare è anche favorita da un calo dei prezzi: rispetto ai primi anni in cui i device erano accessori per un pubblico di elite, l'offerta ora è talmente vasta che si possono spendere anche 20 o 30 euro per ricevere un perfetto skin device smart a casa propria, comprandolo online. Le amanti dei device mescolano la tecnologia dei manipoli elettronici con fasci di luce, led, laser, radiofrequenza, micro correnti e ioni alla tradizione (soprattutto orientale) con manipoli manuali dotati di pietre naturali, come giada e quarzo, dalle capacità liftanti e ‘botox simile’, anche secondo il metodo ‘Gua Sha’ della medicina tradizionale cinese. Di mese in mese aumentano i produttori e tra i più rinomati ora ci sono L'Oreal Group, Nu Skin Enterprise, Inc., Panasonic Corporation, Home Skinovations, Ltd., PhotoMedex, Inc., Carol Cole Company, Procter & Gamble Company, Koninklijke Philips N.V., TRIA Beauty, Inc., AmorePacific Group.
In questo momento sul sito di e-commerce tra i più battuti al mondo, Amazon, sono oltre 10.000 gli skin devices in vendita e nella top ten dei prodotti per la cura della pelle più venduti ben 5 sono dispositivi , oltre a creme e cerottini antirughe. Tra i best seller l’aspiratore elettronico di punti neri Voyor, il dispositivo ad ultrasuoni per la pulizia del viso Gugug, il device per la pulizia del viso Foreo e la sauna facciale smart Medisana. Le cure beauty diventano più complesse e spalmare le creme non bastano più. Tra i device più originali e irrinunciabili per la cura del viso, segnalano gli analisti del canale di shopping e intrattenimento QVC, spicca il portatile smart ‘Rio 60 Second Face Lift Beauty tool + 10 patch beauty tool’ che abbina programmi elettronici ai cerotti beauty per la tonificazione di viso, occhi e collo che si basa sulla stimolazione elettrica tonificando i muscoli e attenuando le linee sottili. Segue un grande classico, l’antesignano device del brand Foreo, con il kit per la detersione del viso, LUNA Mini che include un beauty tool e un gel per una pulizia profonda. La novità del colosso svedese è Bear, dispositivo intelligente per la tonificazione del viso con
tecnologia a microcorrente: rassoda e tonifica la pelle, include la routine di massaggio "Total Facial Knockout" per zigomi, fronte, collo e mascella, preprogrammata tramite l'app Foreo For You, mentre Bear mini include la routine "Contour Cardio", anch’essa preprogrammata all'interno dell'app. Punta alle vibrazioni elettroniche anche ‘Silk'n SkinVivid’  per massaggi facciali caldi e freddi e per migliorare l’assorbimento dei prodotti per lo skincare. E’ del brand L(A)B il dispositivo per la micro-dermoabrasione del viso con ricarica USB. Esfolia le cellule morte per stimolare il naturale ricambio della pelle del viso. La testina in polvere di diamante leviga la pelle, mentre l’aspirazione rimuove le cellule morte dell’epidermide.

 

  • di Agnese Ferrara
  • 15 dicembre 2022
  • 19:50

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie