Calci e pugni a un 17enne, a Parma denunciati cinque minori

Lite tra vittima e uno degli aggressori cominciata a scuola

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 18 MAG - I carabinieri della stazione di Busseto, in provincia di Parma, hanno denunciato cinque giovani, tra i 16 e i 17 anni, per lesioni nei confronti di un coetaneo.
    Tutto è cominciato all'interno della classe di un Istituto scolastico di Parma, dove un 17enne, per motivi banali, viene afferrato al collo da un compagno. All'uscita della scuola, lo studente si accorge che, fuori dal cancello, ci sono due coetanei, tra cui quello con cui ha avuto lo screzio, che lo aspettano. I giovani lo raggiungono ed iniziano a picchiarlo, fino a quando un professore, attirato dalle grida, allontana gli aggressori e calma l'alunno spaventato.
    A questo punto il 17enne, dopo essersi ripreso, si dirige verso casa ma durante il tragitto viene nuovamente aggredito con calci e pugni dai due ragazzini, a cui si aggiungono altri tre giovani. Solo grazie all'intervento di un barista, che aveva notato la scena, i cinque si fermano e scappano via. Al ragazzino ferito, con escoriazioni alle mani ed un taglio all'orecchio (durante lo scontro gli è stato strappato l'orecchino) non rimane quindi che andare al pronto soccorso - da dove viene dimesso con una prognosi di 10 giorni - e da lì a fare denuncia ai carabinieri, in compagnia della madre. In seguito alle indagini, grazie anche ad alcuni testimoni, i militari hanno identificato i cinque presunti aggressori, tutti residenti in provincia, e per loro è scattata la denuncia alla Procura dei minori di Bologna. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA