Caterpillar: studenti a lezione tra operai in sciopero a Jesi

Lavoro e diritti nelle domande ragazzi IIS Cuppari

Redazione ANSA JESI

(ANSA) - JESI, 20 GEN - Lezione di diritto del lavoro ai tempi delle delocalizzazioni, non tra i banchi di scuola ma tra gli operai in sciopero ai cancelli della fabbrica per difendere il posto di lavoro. Accade a Jesi (Ancona), dove una trentina di studentesse e di studenti di due quinte classi dell'Iis Cuppari Salvati ad indirizzo economico, sotto la guida del professore Ero Giuliodori, hanno raggiunto il presidio dei lavoratori della Caterpillar per capire i motivi della mobilitazione. Il presidio continua ininterrottamente dal 10 dicembre scorso, da quando cioè la multinazionale americana ha annunciato ai lavoratori, a sorpresa, di voler chiudere lo stabilimento e dare avvio alla procedura di mobilità. "L'annuncio è stato per noi un fulmine a ciel sereno, eppure la produzione andava bene, gli ordini c'erano, si facevano straordinari, e attendevamo anche l'assunzione di alcuni interinali. Dicono che vogliono trasferire all'estero la produzione di cilindri oleodinamici e contenere così i costi", hanno raccontato gli operai agli studenti. Ai ragazzi gli operai hanno ricordato come, tra gli anni '70 e '80, i lavoratori si mobilitarono per salvare la storica azienda Sima, oggi Caterpillar, dalla chiusura per crisi finanziaria, con la solidarietà di tutta la città e i 'picchetti' di centinaia di studenti delle superiori. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA