Generali: primo bond sostenibile, subordinato da 500 milioni

Domanda per 2,2 miliardi. Scadenza 2032, cedola 1,7%

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 24 GIU - Generali ha collocato un bond subordinato tier 2 da 500 milioni di euro in formato 'sostenibile' ai sensi del 'Sustainability Bond Framework' adottato dalla compagnia triestina. Il titolo, con scadenza 2032, ha raccolto - si legge in una nota - una domanda pari a 2,2 miliardi di euro da più di 180 investitori istituzionali internazionali, tra cui una significativa rappresentanza di fondi con mandati sostenibili e di 'sri' (social responsible investment).
    I proventi netti del bond, il primo del suo genere per Trieste, saranno destinati a 'Eligible Sustainability Projects', cioè progetti rispettosi dei parametri di sostenibilità.
    Prevista inoltre una donazione di 50 mila euro a The Human Safety Net, la fondazione creata da Generali con l'obiettivo di liberare il potenziale delle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità.
    Il 93% degli ordini soddisfatti è arrivato da investitori internazionali, con il 36% dei titoli, che pagano una cedola annua dell'1,713%, assegnato a investitori francesi e del Benelux, il 29% a investitori tedeschi e svizzeri e circa il 14% a investitori italiani e spagnoli.
    "L'operazione allungherà ulteriormente la vita media del nostro debito", permetterà "di finanziare progetti ambientali e sociali" e "porterà a un'ulteriore riduzione degli interessi passivi" a carico della compagnia, ha dichiarato il cfo, Cristiano Borean. "Sono lieto - ha aggiunto - della forte accoglienza del nostro primo 'Sustainability Bond', che conferma il nostro impegno per la sostenibilità e per supportare lo sviluppo del mercato dei 'green', 'social' e 'sustainability' bond in Europa".
    Generali è stata coadiuvata nell'emissione da Mediobanca, Bnp, Goldman Sachs, Hsbc, Santander e UniCredit. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA