Abruzzo

Bussi:Forum H2O,stop burocrati,ora serve magistratura penale

(ANSA) - PESCARA, 11 GIU - "Come sosteniamo da tempo a Bussi è in primo luogo il ministero il responsabile delle mancate bonifiche. Tra il 2013 e il 2015 fu l'allora Direttore Pernice a farci perdere due anni con un provvedimento privo di basi giuridiche bocciato già allora dal Consiglio di Stato. Ora altri due anni persi per un altro provvedimento, quello dell'annullamento della gara per le bonifiche 2A e 2B ad opera del duo ministeriale Distaso-Lo Presi di cui dall'inizio avevamo denunciato le evidentissime falle con il contorno della mancanza di trasparenza. Anche stavolta il Consiglio di Stato ha bocciato senza appello i burocrati romani che dovrebbero garantire la bonifica. Questo il giudizio dei magistrati amministrativi, siamo curiosi di sapere cosa pensano i magistrati penali di questa ultima singolare operazione che ha rallentato se non fermato la bonifica delle discariche 2A e 2B con i veleni che sono usciti dal sito secondo l'ARTA. Tra l'altro vorremmo sapere a che punto è l'iter per la bonifica dell'area industriale" cosi il Forum H2O sulla sentenza del Consiglio di Stato sulle bonifiche a Bussi.
    "Bene hanno fatto la regione, l'Arta e il Comune a impugnare un atto scellerato. Spiace che l'allora ministro Costa e l'allora sottosegretario Morassut abbiano avallato le scelte palesemente sbagliate dei loro dirigenti nonostante le nostre circostanziate segnalazioni e che in Abruzzo vi siano stati anche consiglieri regionali come la Marcozzi e Blasioli che non hanno appoggiato o, anzi, hanno ostacolato la nostra lotta. Chiedano scusa".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie