Settimana del Golfo, a Gaeta finale show

Grande vela su un campo di regata spettacolare

Responsabilità editoriale Saily.it

L’edizione numero 26 del Trofeo “Punta Stendardo” e la regata Windsurfer Open, valevole come quarta prova del campionato nazionale, hanno chiuso nella maniera più scintillante la Settimana velica del Golfo, sette giorni dedicati agli sports acquatici di alto livello ai quali hanno lavorato lo Y.C. Evs Gaeta ed il Cn Caposele Formia

 

Il Trofeo “Punta Stendardo”, tradizionale appuntamento dedicato alla vela d’altura e che ha visto in scena alcuni dei migliori esponenti del panorama internazionale, è stato appannaggio di “Katarina II”, lo scafo battente bandiera estone dell’armatore Aivar Tuulberg, autore di tre vittorie sulle cinque prove disputate. Alle sue spalle “Canopo” di Adriano Majolino, in forza al Cn Riva di Traiano, che si è aggiudicato il premio “Sergio Masserotti”, assegnato all’armatore-timoniere meglio piazzato in classifica generale.  Nella classifica Orc questi i piazzamenti. Classe A Regata: vittoria di “Blue”, di Roberto Monti; Classe A Crociera: primo “Milù III” di Andrea Pietrolucci davanti a “Frà Diavolo” di Vincenzo Addessi; Classe B Regata: vittoria di Katarina II” su “Canopo”; Classe B Crociera: primo posto per “Athyris & C.” di Piergiorgio Nardis che ha preceduto “Faster III” di Marcello Focosi e “Sayann” di Paolo Cavarocchi; Classe C Regata: prevale “Scugnizza” diretta da Vincenzo De Blasio, su “Tes” di Tommaso Di Nitto; Classe C Crociera: vittoria per “Vlag” di Luca Baldino davanti a “Cavallo Pazzo 2” di Enrico Maria Danielli, e “Wanax” di Giovanni Jonata Di Cosimo; Classe D: prevale “Globulo Rosso” di Alessandro Burzi. In classe Irc il primo posto è andato a “Sayann”, mentre in classe Regata è “Scugnizza”. 

Particolarmente sentito  è stato il momento della consegna del Premio intitolato alla memoria del “Commodoro” Giacomo Bonelli, venuto prematuramente a mancare. Il riconoscimento, consegnato dalle figlie Laura e Roberta in un clima di grande commozione, è andato a Fabrizio Gagliardi, attuale presidente dell’ Uvai (Unione Vela d’Altura) ed ex presidente della IV Zona della Federvela, amico dello stesso Bonelli e, si legge nella motivazione del Premio “per aver intuito le potenzialità del Golfo di Gaeta nella vela ed aver sostenuto il Trofeo Punta Stendardo sin dalla sua nascita”. 

La Regata Windsurfer Open, disputata al largo del litorale formiano di Vindicio con oltre cinquanta parteciapanti, si è chiusa con la vittoria di Alessandro Torzoni, della Lni Piombino, primo della classifica Assoluta e della categoria “Pesanti”; secondo Marco Casagrande, dell’Albaria Mondello, a sua volta vincitore nella categoria “Leggeri”, ed a Marco Ferrera, anch’egli in forza al sodalizio siciliano. In campo femminile successo di Simona Cristofori, esperta agonista del Tevere Remo, e nella categoria Juniores primo posto per Benedetta Barone, del Cc Aniene. 

Ed il Cn Caposele Formia è già pronto per una nuova avventura, destinata ad ampliare la propria offerta formativo-agonistica. Dal 6 all’8 maggio il sodalizio tirrenico ospiterà infatti la Regata Interzonale della Classe Open Skiff, la spettacolare specialità riservata ai più giovani; nelle acque del sud pontino saranno di scena almeno sessanta velisti di età compresa tra i 10 ed i 14 anni.

Responsabilità editoriale di Saily.it