Montagna, si rinnova accordo Celva-Fondazione Montagna sicura

Ricerca, formazione e supporto a commissioni valanghe

   La Fondazione Montagna sicura conferma il proprio ruolo di supporto, anche agli enti locali, sul tema della sicurezza del territorio alpino. La decennale collaborazione con il Consorzio degli enti locali della Valle d'Aosta (Celva) è stata rinnovata attraverso una convenzione di due anni, approvata dal Cda del consorzio. In programma vi sono iniziative di ricerca, documentali e formative a supporto delle commissioni locali valanghe.
    "Come dimostrato anche dagli eventi degli ultimi giorni - spiega Wanda Chapellu, sindaca di Verrayes e responsabile politico del tema - la prevenzione e la gestione dei rischi valanghivi sono di importanza assoluta sul nostro territorio: sottoscrivendo la convenzione con la Fondazione Montagna Sicura, diamo continuità a un sistema regionale efficace ed efficiente".
    Secondo Guido Giardini, presidente della fondazione "gli scenari climatici prevedono la possibile accentuazione di eventi estremi negli anni a venire, con una quota neve più alta e quindi diverse tipologie di valanghe. Per questo diventa sempre più fondamentale elevare il campo di azione e di ricerca dei tecnici e le sinergie con gli operatori sul territorio, insistendo sull'utilizzo di modelli, procedure, nonché sulla formazione dei componenti delle commissioni valanghe". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie