Fase 3: Rete civica, limiti ma anche misure positive in ddl

"Spiace per percorso troppo lento e lavoro convulso"

"Il disegno di legge appena approvato non è certo privo di limiti e di ombre. Non delinea una azione adeguata in alcuni settori dove ci sono criticità a causa dell'epidemia, a partire dalla sanità e dalla scuola, non contiene neppure un abbozzo di sguardo strategico sul rilancio dell'economia valdostana e non impiega tutte le risorse che pure erano disponibili. Limiti evidenti, ma riteniamo positive e utili varie misure che sono state inserite in legge". Lo scrive, in una nota, Rete civica, commentando il terzo pacchetto di misure anticrisi adottato dal Consiglio valle dopo l'emergenza Covid.
    "Spiace anche constatare - si legge - che il percorso è stato troppo lento e lungo ed il lavoro del Consiglio estremamente convulso, anche perché non preceduto, per disdicevoli tattiche politiche, da un approfondimento in sede di Commissione e funestato in Consiglio da un uso distorto del voto segreto. Ora però la legge c'è e bisogna metterla subito in pratica facendo arrivare rapidamente i benefici ai vari settori della società valdostana". 
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie