Valle d'Aosta
  1. ANSA.it
  2. Valle d'Aosta
  3. Palazzo di giustizia Aosta intitolato a pretore Giovanni Selis

Palazzo di giustizia Aosta intitolato a pretore Giovanni Selis

Cerimonia il 13 dicembre, 40 anni dopo attentato a cui scampò

(ANSA) - AOSTA, 09 DIC - Il palazzo di giustizia di Aosta sarà intitolato alla memoria di Giovanni Selis, pretore di Aosta scampato il 13 dicembre del 1982 al primo attentato in Italia a un magistrato. Lo annuncia Libera Valle d'Aosta, dando appuntamento per l'evento a martedì prossimo: esattamente 40 anni fa, l'accensione della Fiat 500 di Selis, in via Monte Vodice ad Aosta, scatenò l'esplosione di un ordigno posizionato nel vano motore.
    Alla cerimonia sono previsti, tra gli altri, gli interventi del giudice Eugenio Gramola, presidente del tribunale, e di Donatella Corti, referente regionale di Libera.
    Nell'attentato, Selis riportò solo lievi ferite a un occhio e il veicolo andò distrutto. Morì suicida, a 50 anni, nel maggio del 1987 ad Aosta, dove era tornato da pochi mesi. Dopo l'attentato era infatti stato trasferito a Roma. "'Cosa andiamo a fare in Valle d'Aosta che ti hanno gia' messo una bomba?', gli dissi. 'No no no, - mi rispose - io devo finire quello che avevo cominciato'. E così è finito lui", aveva ricordato tre anni fa la moglie Sara Polimento Selis, durante la cerimonia di inaugurazione di una stele in ricordo del magistrato lungo la strada dell'attentato.
    Selis fu autore di alcune fra le più delicate inchieste degli anni ottanta in Valle d'Aosta, fra le quali quella sul Casinò di Saint-Vincent. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie