Valle d'Aosta

Green pass: Fiom, a rischio produzione fabbriche Vda

"Lavoratori dell'industria bypassati da Regione"

(ANSA) - AOSTA, 09 OTT - "Dal 15 ottobre potrebbe succedere che alcune aziende si trovino a dover affrontare una riduzione del personale. Se ciò accadesse ci troveremmo davanti a uno stop della produzione, che a sua volta significherebbe niente lavoro". A dirlo è il segretario generale della Fiom Valle d'Aosta, Fabrizio Graziola, che denuncia la mancata attenzione da parte dell'amministrazione regionale nei confronti dei rappresentanti dei lavoratori nel settore privato (industria).
    "Ci chiediamo quale sia il criterio della Regione che organizza un incontro con il settore pubblico bypassando il privato" e "sembra che il problema del settore privato non riguardi la politica regionale - prosegue Graziola -. Così si vanno a creare distinzioni che in un periodo come questo sono da evitare. Forse sarebbe stato opportuno convocare tutte le organizzazioni sindacali per tutti i settori. Si chiama giustizia".
    La Fiom "è a favore del vaccino" ma "non si può nascondere la testa sotto la sabbia e fingere che non sussistano problemi". La Regione "ha chiaro che le sospensioni dal posto di lavoro potrebbero comportare che delle fabbriche si ritrovino con reparti fermi?". Per la Fiom, Regione e Governo nazionale non possono "continuare a navigare a vista" soprattutto "quando si tratta di preservare posti di lavoro". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie