Covid: secondo caso variante inglese in Vda, contagiato bimbo

Direttore Usl, "non sarà l'unico, attendiamo analisi su tamponi"

Un secondo caso accertato di positività alla variante inglese del coronavirus è stato individuato in Valle d'Aosta. Si tratta di un bambino.
    "Con il contact tracing verranno individuati i soggetti che hanno avuto contatti" con lui, spiega il direttore generale dell'azienda Usl della Valle d'Aosta, Angelo Pescarmona. "Ci saranno senz'altro altri casi" di positività alla variante inglese, "legati ai contatti stretti, ma siamo ancora in attesa del referto dell'Istituto zooprofilattico", aggiunge.
    Il sindaco del Comune dove risiede il bambino ha adottato le misure anti-Covid necessarie, a partire dalla messa in quarantena della sua classe. Si tratta di un bambino frequentante la scuola primaria di Montan nel Comune di Sarre. In via precauzionale e in attesa del referto, le Autorità sanitarie e scolastiche hanno attivato la quarantena per l’intera classe e predisposto l’esecuzione dei tamponi a tutti gli alunni e al personale.

"Come da protocollo – dichiarano il Presidente della Regione Erik Lavevaz, e gli assessori Roberto Barmasse e Luciano Caveri -  sono state attivate tutte le procedure previste per il contenimento del virus e delle sue varianti. Dal punto di vista sanitario, la situazione è monitorata e sotto controllo ed è quindi fondamentale eseguire i tamponi sui possibili contatti. Invitiamo i genitori, i docenti e i familiari a mantenere la giusta attenzione al rispetto delle misure di sicurezza da seguire". Il primo caso di positività alla variante inglese del coronavirus nella regione alpina era stato individuato la scorsa settimana. 

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie