Danni a cancello cimitero Sant'Orso con escavatore rubato

Identificato presunto autore. Volontari, "sfregio a storia"

Un piccolo escavatore usato in un cantiere è stato messo in azione e usato per danneggiare il cancello dell'antico cimitero del Borgo di Sant'Orso, nel centro di Aosta, oltre ad alcune auto parcheggiate. E' accaduto nella tarda serata di giovedì 17 settembre, nella zona di via Guido Rey. "Non sono entrati però pare che con l'ausilio dell'escavatore abbiano agganciato la parte superiore del cancello per tirarlo giù", spiega Iris Morandi, presidente dell'associazione di volontariato 'Amis du cimitière du bourg', che si occupa del cimitero storico.

Il cancello è stato danneggiato ma non divelto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che hanno identificato il presunto autore del gesto, un quarantenne italiano. Nei suoi confronti i militari valuteranno se e per quali reati procedere (non è esclusa la contestazione della guida in stato di ebbrezza).

"Per fortuna non sono entrati - aggiunge Morandi - perché non so cosa avrebbero potuto fare all'interno con quell'escavatore. Noi abbiamo subito avvisato il Comune, che è il proprietario del cimitero. E' proprio uno sfregio alla storia e alla cultura. La cosa ci amareggia, noi dedichiamo tanto tempo al mantenimento di quel sito. Negli ultimi otto anni, da quando lo abbiamo in custodia, non avevamo più registrato atti di vandalismo".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie