Esposto Cognetta e Aggravi su Pompiod

Chiedono a Corpo forestale Vda verifiche su "permeabilità" sito

I consiglieri regionali Roberto Cognetta (Mouv') e Stefano Aggravi (Lega Vda) hanno depositato oggi al comando del Corpo forestale della Valle d'Aosta un esposto in cui sollecitano "controlli" sulla "permeabilità" della discarica di Pompiod, ad Aymavilles. La sicurezza del sito privato, in particolare la natura e la provenienza dei rifiuti smaltiti, è oggetto di una petizione sottoscritta da 1.132 cittadini che è ora all'esame della terza commissione del Consiglio Valle.

L'iniziativa dei due consiglieri prende le mosse da una "incongruenza" tra quanto specificato in una relazione tecnica dello studio Zimatec, commissionata dal gestore della discarica, e quanto dichiarato durante l'audizione in commissione da Andrea Minutolo, rappresentante tecnico scientifico delle discariche per Legambiente.

Se da una parte i tecnici della discarica sostengono che l'area è collocata "su banchi di calcari non carsificati che costituiscono già di per sé una conformazione geologica tale da assicurare una capacità di attenuazione elevata se non di isolamento", l'esperto di Legambiente spiega al contrario che "questa barriera naturale è tutta da dimostrare, perché la letteratura non dice questo". Inoltre, secondo quanto specificato da Minutolo in una nota inviata successivamente "la legge prevede espressamente che la barriera artificiale realizzata debba avere almeno 0,5 metri di spessore. Peccato che il proponente abbia solamente messo in campo una copertura con un telo dello spessore di 10 millimetri che non soddisfa i requisiti minimi di legge".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere