Frodi in corsi piscine,rito abbreviato

Regione ammessa come parte civile

(ANSA) - AOSTA, 18 SET - Il gup Davide Paladino ha ammesso al giudizio abbreviato i quattro imputati per frode nelle pubbliche forniture nel processo sui corsi di nuoto organizzati tra il settembre 2017 e il settembre 2018 nelle piscine regionali di Aosta, Verres e Pré-Saint-Didier. Sono Nicola Abbrescia, legale rappresentante di Regisport, Gianluca Fea, nel cda di Regisport (anche dirigente della struttura Edilizia residenziale dell'assessorato Opere pubbliche), Pamela Sorbara (abbreviato condizionato all'audizione di un teste) e Maurizio Fea, lei legale rappresentante di Asd Aosta nuoto e lui di Asd Natatio omnibus (che organizzano i corsi). La Regione è stata ammessa come parte civile. Prossima udienza il 27 novembre. Per il pm Luca Ceccanti i corsi demandati alle due Asd erano - in difformità dal contratto tra Regione e Regisport (che nel giugno 2017 si è aggiudicata la gestione decennale da 5,3 mln delle piscine) - a volte con durata inferiore (45 minuti anziché un'ora) e costo superiore al previsto (di 0,5 - 3 euro per ora).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA