Fucile clandestino e auto clonata, arrestato

Aostano rintracciato a Latina, fa import-export con Bulgaria

Accusato di detenere un fucile clandestino e di ricettare un suv rubato, Giuseppe La Spina, di 44 anni, originario di Aosta e residente a Sofia (Bulgaria), è stato rintracciato stamane ed arrestato ad Aprilia (Latina) su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 2 agosto dal gip di Aosta su richiesta del pm Carlo Introvigne.
    Le indagini sono state condotte dall'aliquota carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della procura di Aosta. La Spina ha riferito di occuparsi di rivendere in Bulgaria auto acquistate in altri paesi europei. L'accusa di ricettazione fa riferimento a un Range Rover sport grigio "provento di furto" e riciclaggio, con telaio clonato (essendo la carta di circolazione rubata e registrata a un'auto analoga ma di colore rosso), quella di falso alla contraffazione della targa. L'arma che deteneva in casa ad Aosta era un fucile Feinwerkbau sport 127 calibro 5.5/22.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere