Umbria
  1. ANSA.it
  2. Umbria
  3. Per studenti Università Stranieri tirocini presso la Regione

Per studenti Università Stranieri tirocini presso la Regione

Convenzione firmata da presidente Tesei e dal rettore De Cesaris

(ANSA) - PERUGIA, 22 OTT - Gli studenti dell'Università per Stranieri di Perugia potranno svolgere tirocini formativi presso le strutture della Regione dell'Umbria. Lo prevede una convenzione firmata oggi a palazzo Donini dalla presidente umbra Donatella Tesei e dal rettore Valerio De Cesaris.
    Gli studenti e le studentesse saranno impiegate in settori operativi in base alle esigenze, nonché alle regole di funzionamento, dell'Amministrazione regionale e alle loro competenze.
    Tesei ha sottolineato il ruolo dell'Università per Stranieri in ambito umbro e nel panorama nazionale, nonché il "rapporto molto proficuo" con il rettore. Riferendosi poi alla convenzione ha parlato di "un modo per avvicinare i giovani al mondo del lavoro". "E quindi - ha aggiunto - fare sinergia tra formazione e le prime esperienze lavorative. Esperienze importanti per gli studenti che vengono da fuori".
    "Lavoriamo per rafforzare il legame tra formazione e mondo del lavoro" ha sottolineato anche il rettore. "L'Università per Stranieri - ha aggiunto - è al servizio del territorio, con l'obiettivo di far crescere la sua internazionalizzazione. Una necessità - ha concluso De Cesaris - sempre maggiore come quella di fare sistema". La convenzione ha una una durata triennale e consentirà agli studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale dell'Università per Stranieri di Perugia di svolgere esperienze di formazione e orientamento presso gli uffici locali della Regione Umbria, nonché presso la rappresentanza regionale dell’Ue a Bruxelles. Tirocini e stage potranno avere una durata variabile da due a dodici mesi. "Quello siglato oggi – ha detto Tesei – è un accordo importante, perché mette al centro la formazione professionale di giovani, italiani e stranieri, in ambito territoriale, consentendo loro di conoscere dinamiche e flussi del lavoro nella pubblica amministrazione, cui molti si indirizzano". Il rettore De Cesaris ha sottolineato come "questa Convenzione rappresenti la comune volontà di lavorare per il rafforzamento del legame tra formazione e lavoro". "Richiamo a riguardo - ha aggiunto - la recente classifica nazionale del Sole 24 ore, che indica la Stranieri di Perugia come il primo ateneo statale per capacità di attrazione di studenti internazionali; ecco noi metteremo tale ricchezza a servizio del territorio, promuovendo la loro operatività presso gli uffici della Regione per favorire l’internazionalizzazione del territorio e la fidelizzazione all’Umbria di professionalità estere ". Nelle scorse settimane, tra Regione Umbria e Università per Stranieri è stata siglata una convenzione che consentirà ai dipendenti della Regione di frequentare i corsi dell’Ateneo di Palazzo Gallenga con modalità compatibili con l’impegno lavorativo. Con la convenzione-quadro sottoscritta oggi, Regione Umbria e Università per Stranieri di Perugia si impegnano a promuovere tirocini curriculari, di formazione ed orientamento, “nell’ambito del rafforzamento della qualificazione delle risorse umane e delle competenze manageriali tramite azioni di sviluppo del capitale umano, e del passaggio da una politica della formazione ad una politica dell’apprendimento attraverso l’integrazione tra i classici percorsi formativi d’aula con azioni di apprendimento nei luoghi di lavoro”. In particolare, la Regione Umbria si impegna ad accogliere presso le proprie strutture gli studenti dell’Università per Stranieri di Perugia, dietro richiesta dell’Università o per propria iniziativa. Per ciascun tirocinante verrà predisposto un progetto formativo e di orientamento. Tirocini e stage potranno avere una durata variabile da due a dodici mesi.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie