Trentino AA/S
  1. ANSA.it
  2. Trentino AA/S
  3. Protezione civile, delegazione svizzera in Alto Adige

Protezione civile, delegazione svizzera in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 15 SET - "La comunicazione è l'elemento chiave della Protezione civile in una società in evoluzione, ha sottolineato il direttore dell'Agenzia di Protezione Civile, Klaus Unterweger, nel corso della riunione finale riassuntiva.
    Attraverso il nostro lavoro, i cittadini vengono informati e sensibilizzati per essere preparati, in caso di eventi naturali e situazioni di pericolo, assumendosi la responsabilità personale ".
    Situazioni di pericolo e sicurezza determinano anche la routine quotidiana della grande azienda svizzera, che ha deciso di trascorrere due giorni in Alto Adige per conoscere da vicino il modus operandi dell'Agenzia per la Protezione Civile. L'IWB (Industrielle Werke Basel) è un'azienda che rifornisce energia, acqua, mobilità e telecomunicazioni a circa 250.000 famiglie all'interno dei 37 chilometri quadrati che delimitano il cantone di Basilea. Per due giornate, sette membri provenienti dalla Svizzera hanno potuto raccogliere e scambiare preziose informazioni con l'Agenzia per la Protezione Civile dell'Alto Adige. All'interno dell'azienda elvetica, la procedura di emergenza prevede la formazione in tempi relativamente brevi di una squadra che provvede ad avviare le dovute contromisure.
    L'energia e l'approvvigionamento idrico fanno parte delle infrastrutture critiche che sono di fondamentale importanza per il funzionamento della nostra società. Spesso, però, la loro rilevanza viene riconosciuta solo quando si verificano delle interruzioni. I tecnici svizzeri, nel corso della due giorni, hanno visitato quattro aziende altoatesine che operano in attività simili rispetto alla IWB.
    Presso il cantiere di Mules della Galleria di Base del Brennero BBT, il geologo Stefan Skuk ha presentato gli strati rocciosi di questo grande progetto, illustrando inoltre il sistema FibroLaser, che segnala immediatamente qualsiasi aumento di temperatura al centro di controllo, nonché altre misure di sicurezza per i lavoratori che lavorano all'interno del cantiere. Presso il Forte di Fortezza, la delegazione svizzera ha potuto ammirare una struttura di 20 ettari costruita quasi 200 anni fa con un labirinto di stanze, corridoi, scale (la più grande con 433 gradini) e bunker aggiunti un secolo dopo. Presso la sede di Edyna, la società responsabile della rete elettrica altoatesina, Marco Birello e il direttore tecnico Alessandro Donadello hanno illustrato la rete elettrica di media, bassa e alta tensione, lunga quasi 9.000 chilometri, che rifornisce di energia elettrica le comunità del territorio. Durante la visita, lo staff ha inoltre visitato a Cardano una delle centrali idroelettriche simbolo dell'Alto Adige, dove il direttore tecnico Andreas Bordonetti ha presentato al gruppo una panoramica di una delle più grandi centrali elettriche d'Italia con l'adiacente centro di controllo di Alperia Greenpower, che dispone di una doppia catena di monitoraggio. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie